Live@Rockol: i Low presentano "The invisible way" in acustico, il video

Live@Rockol: i Low presentano "The invisible way" in acustico, il video

Alan Sparhawk e Mimi Parker sono una coppia nella vita e nella musica. Si capiscono al volo, basta uno sguardo, che certe volte non serve neanche. I Low sono un'istituzione del rock indipendente americano, il nome di punta di quel genere che qualcuno chiama "slowcore" - ballate rarefatte e melodiche, lente e avvolgenti.
Ma per presentare "The invisible way" bastano e avanzano loro due, senza il bassista. Il disco è stato inciso negli studi dei Wilco, per la produzione di Jeff Tweedy e riporta la band verso atmosfere più acustiche rispetto "C'mon" del 2011. "Che posto, quel loft", ci racconta Alan. "Jeff sa esattamente come ottenere il suono che vuole, e ci ha aiutato ad essere più precisi, più focalizzati".
Un poco di quel suono è rimasto nella performance dal vivo che Alan e Mimi hanno realizzato nei nostri uffici qualche settimana fa, di passaggio in Italia per presentare il disco. Il pathos, quello c'è tutto, e c'è - eccezione rispetto alle regole solite dei nostri Live@Rockol, rigorosamente acustici - una piccola amplificazione, un micro ampli a cui Alan attacca la sua Danelectro per suonare "Plastic cup".



Contenuto non disponibile

La canzone è forse la più bella dal nuovo album, e se fate caso, la "plastic cup", il bicchiere di plastica c'è davvero, di fianco all'amplificatore. Rimane lì anche per "Holy ghost", sempre dal  nuovo album. Mimi passa dalle armonie alla voce principale, dalle percussioni "a mano" ad un piccolo shaker, ma la magia rimane intatta.

Contenuto non disponibile


C'è tempo per un saluto e via. Torneranno presto in Italia, per un'unica data, l'11 maggio all'Antoniano di Bologna. Non perdeteli, e non perdetevi "The invisible way"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.