NEWS   |   Indie/alt / 19/03/2013

Arrestato l’ex Bauhaus Peter Murphy

Arrestato l’ex Bauhaus Peter Murphy
Peter Murphy, ex frontman dei Bauhaus, è stato arrestato nella mattina di sabato 16 marzo, per essere sospettato di 'aver causato un incidente mentre guidava sotto effetto di alcool o droghe, omissione di soccorso e per possesso di metanfetamina'. Questo è quanto ha riportato il Los Angeles Times nella sua edizione on line ieri sera. Secondo la ricostruzione della polizia Murphy era alla guida della sua autovettura (una Subaru Forester) quando ha colpito un altro veicolo in quel di Glendale, nella contea di Los Angeles. Murphy si sarebbe allontanato come niente fosse dalla scena dell’incidente, ma è stato seguito da un altro automobilista, che lo ha poi bloccato qualche chilometro dopo.
All’arrivo della polizia il cantante sembrava sotto shock, ma ha negato l’uso di alcool o sostanze stupefacenti, dichiarando di aver solamente preso le sue pillole antidepressive, aggiungendo di essere molto stanco a causa del jet-lag di un recente volo. Subito dopo gli agenti hanno trovato un sacchetto di plastica di metanfetamina nella loro auto ed hanno ipotizzato che Murphy, nel tentativo di sbarazzarsene, lo avesse gettato nel veicolo. Così l’ex Bauhaus è stato arrestato e trattenuto in custodia fino a lunedì, quando è uscito su cauzione. Ora un tribunale dovrà accertare la veridicità delle accuse a lui attribuite.

Proprio qualche giorno fa è stato annunciato il nuovo tour solista del musicista inglese (che attualmente vive in Turchia), per festeggiare il 35esimo anno di fondazione dei Bauhaus, la storica band goth-rock da lui fondata e scioltasi ufficialmente nel 2008. Il ‘Mr. Moonlight tour’ (dal nome del noto brano "Who killed Mr. Moonlight?", presente nell quarto album in studio "Burning from the inside" del 1983) toccherà anche l’Italia in due occasioni: il 26 maggio all'Orion di Roma e il 27 ai Magazzini Generali di Milano.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi