UK, Virgin si fonde con Mercury: nasce Virgin EMI Records

UK, Virgin si fonde con Mercury: nasce Virgin EMI Records

La fusione, nel Regno Unito, tra Virgin Records (EMI) e Mercury Records (Universal), dà origine a una nuova etichetta discografica, la Virgin EMI Records, che sarà guidata da Ted Cockle (ex dirigente Island che dallo scorso gennaio era stato nominato presidente della stessa Virgin UK). Virgin EMI, spiega il settimanale specializzato Music Week, diventerà così una delle cinque "frontline labels" di Universal UK dotate di un proprio team A&R e marketing, accanto a Island, Polydor, Decca e - dal mese di aprile - Capitol; assorbirà tanto lo staff che il roster artistico della Mercury, aggiungendo ad artisti come Emeli Sandé, Jake Bugg, Laura Marling, Professor Green e Swedish House Mafia nomi di primissimo piano quali Elton John, Rihanna, Kanye West, Taylor Swift, Arcade Fire e Justin Bieber.

"Virgin EMI", ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Universal Music Uk David Joseph, "sarà una centrale creativa dell'industria musicale britannica. Conta su una squadra A&R eccezionalmente forte e su formidabile cast di artisti local e internazionali, oltre che su un'etica che negli ultimi 40 anni ha reso un così grande servizio alla società". "Dopo avere occupato le prime due posizioni nelle classifiche degli album di questo mese, per la prima volta da quando Spice Girls e Verve ci riuscirono nel 1998, Virgin si sente già pronta a competere al più alto livello", ha aggiunto Cockle. "Nel quarantesimo anniversario dell'etichetta avere a disposizione un fantastico cast di artisti britannici e un repertorio americano di tale caratura fa sì che Virgin EMI abbia tutte le carte in regola per aiutare i migliori talenti a fiorire".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.