David Bowie al numero 1 in UK. E a Londra è assalto alla sua mostra

David Bowie al numero 1 in UK. E a Londra è assalto alla sua mostra

David Bowie, con l'atteso "The next day", agguanta il primo posto nella nuova classifica britannica che è stata resa nota questa sera. Il Duca Bianco non arrivava al numero uno in patria dal 1993, l'anno di "Black tie white noise", che fu il suo primo disco degli anni Novanta dopo l'avventura con i Tin Machine. Dunque vent'anni quasi esatti, visto che "White tie" uscì nell'aprile '93. "The next day" rastrella 94.000 copie e doma il diretto concorrente, "What about now" dei Bon Jovi che si ferma sulla seconda piazza. Intanto a Londra è assalto alla prevendita della mostra "David Bowie is" che sarà inaugurata il prossimo 23 marzo e che è stata presentata da Rockol già lo scorso 4 settembre.




Contenuto non disponibile







Dopo "David Bowie, artist", la mostra che nel 2011 il Museum of Arts and Design di New York City ha dedicato a David, esposizione descritta come "una retrospettiva multi-piattaforma che inquadra nuovamente l'audace carriera multidisciplinare di Bowie come artista che opera essenzialmente nel campo della performance", è ora la volta della sua città natale. Ad offrire al pubblico una visuale sul White Duke è il Victoria & Albert Museum, sicuramente uno dei migliori musei britannici. Al museo, che tutti chiamano V&A, sono tutti a bocca aperta perché mai si era vista una simile prevendita per una mostra. In attesa dell'inaugurazione, infatti, sono stati opzionati 42.000 biglietti. Numeri più da concerto rock che da esposizione, e ora i responsabili della gigantesca struttura, fondata nel 1852 e che ospita 4.500.000 oggetti d'arte, gongolano.

"David Bowie is", Victoria & Albert Museum, Londra, Cromwell Gardens, dal 23 marzo all'11 agosto.
10-17,45
Venerdì 10-22
Nessun giorno di chiusura

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.