Mercato mondiale, posizioni invariate: prima Universal, seconda Sony

Universal ancora imprendibile: secondo le cifre per l'anno 2001 diffuse in questi giorni dalla federazione internazionale dell'industria discografica, IFPI, la multinazionale musicale di proprietà Vivendi ha di nuovo distanziato la concorrenza crescendo ulteriormente in termini di quota di mercato mondiale, passando dal 22,9 % del 2000 al 23,5 % dell'anno scorso (e la percentuale tocca anche il 30 % e oltre in alcuni mercati leader). Alla Sony Music, seconda classificata, non è bastato incrementare a sua volta la market share (da 14,4 a 14,7 %) per impensierire il colosso franco-americano, lanciato alle stelle dai successi 2001 di Andrea Bocelli, Shaggy e della “newcomer” Nelly Furtado. La classifica delle case discografiche più potenti del mondo prosegue con la EMI al terzo posto (quota di mercato del 13 %, in calo di mezzo punto) davanti a Warner (dal 12 all'11,8 %) e BMG, ultima tra le major (8,2 %) a dispetto della spinta impressa da “nuovi talenti” come Dido, Pink e Alicia Keys.
Insieme, informa l'IFPI, le cinque sorelle conservano una fetta stabile del mercato mondiale, 71,2 %: ma il loro peso resta decisamente maggiore sui mercati più importanti, Stati Uniti (76,3 %), ed Europa (77,9 %).
Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.