Londra, apre il musical su Carnaby Street

Londra, apre il musical su Carnaby Street

Il produttore  Carl Leighton-Pope ha annunciato che le ultime aggiunte al musical "Carnaby Street" sono gli attori Aaron Sidwell e Matthew Wycliffe. Roccaforte mod, lanciata nel 1966 da un servizio sul settimanale "Time", regno della stilista Mary Quant (sua l'idea della minigonna), più tardi area di ritrovo dei giovani punk, Carnaby Street oggigiorno è poco più di una delle molte strade del centro di Londra con tanti negozi. Tuttavia la strada, tra Regent Street e Soho, esercita ancora il suo fascino e sono tanti i turisti che vanno a visitarla, magari più per ciò che è stata che per quanto sia ora. Pochi giorni fa si è riparlato sia della strada sia del musical in quanto i Rolling Stones




Contenuto non disponibile







 si erano impuntati e non avevano voluto che la loro "Let's spend the night together" fosse inserita nella colonna sonora dello show. Di Stones, prudentemente, nell'ultimo comunicato dei produttori non si parla anche se l'"Hastings Observer" cita ancora la presenza della canzone. Le prove iniziano oggi all'Hackney Empire sotto la direzione di Bob Tomson; il musical andrà in scena nella stessa sala dal 6 al 14 aprile per poi iniziare un tour itinerante del Regno Unito. Aaron Sidwell assume il ruolo di Jack perché il precedentemente annunciato Sid Owen ha deciso di rimanere in California. Matthew Wycliffe sarà Jude, musicista idealista che cala a Londra per seguire il suo sogno di celebrità. L'Hackney Empire è in Mare Street, in zona Hackney. Quando ancora era una sala di ballo, un giorno vi si esibì un certo Charlie Chaplin.
 

Dall'archivio di Rockol - Quella volta che i Rolling Stones subirono un attentato terroristico...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.