'C'è solo l'Inter', Elio presenta il nuovo inno della F.C. Internazionale

'C'è solo l'Inter', Elio presenta il nuovo inno della F.C. Internazionale
“Basta!”: con questa ingiunzione Elio, il cantante de Le Storie Tese, rimasto fino a quel momento in disparte, richiama su di sé l'attenzione dei fotografi scatenati ad immortalare il presidente Massimo Moratti e il giocatore dell'Inter Ramiro Cordoba, e da inizio alla conferenza stampa di presentazione del nuovo inno della squadra nero azzurra, “C'è solo l'Inter” da lui composto.
“Oggi è chiaramente il più bel giorno della mia vita”, esordisce il cantante che è fra i più accaniti e fedeli tifosi dell'Internazionale da anni, “E lo è perché sto finalmente facendo le foto con i miei idoli: il presidente Moratti e il terzino della mia squadra del cuore, Ivan Ramiro Cordoba. In realtà, come molti di voi avranno già capito”, spiega il cantante che non perde il suo humor nonostante il sofferto argomento trattato, “quello dell'inno è solo un trucco che ho escogitato per poter fare le foto con loro”.
Battute a parte, tuttavia, il nuovo inno dell'Inter (il precedente era stato composto dal cantante Mino Reitano) ha un testo molto sentito e per nulla scherzoso, lontano dalla vena ironica e giocosa tipica di Elio e le Storie Tese.
Un testo indubbiamente frutto della grande passione per la squadra e del tormentato vissuto del vero tifoso interista, come dimostra fin dalle strofe d'inizio : “E' vero che ci sono cose più importanti di calciatori e cantanti/ ma dimmi cosa c'è di meglio/ di una continua sofferenza”. “E poi non rompermi i co****ni/ per me c'è solo l'Inter”.
“Ed è proprio questo il senso dell'essere tifosi dell'Inter”, scherza il presidente Moratti a proposito di questa strofa, “perché non c'è nessuna spiegazione logica alla decisione volontaria di sopportare la tremenda sofferenza di seguire le partite di questa squadra e quindi si può solo rispondere e spiegare con un 'Non rompetemi i co****ni: sono interista e basta!'”
La canzone, che è dedicata all'avvocato della società Peppino Prisco morto lo scorso anno, è cantata non da Elio, ma da Graziano Romani, ex-voce dei Rocking Chairs: “Volevo che questo”, spiega l'autore, “fosse un inno serio, in grado d'incitare davvero i giocatori e di creare un senso di appartenenza fra tifosi e squadra. Se l'avessi cantata io sarebbe automaticamente diventata comica”.
“I cori e le canzoni dell'Inter, in genere”, racconta Elio che dice di avere avuto l'ispirazione per la canzone durante una partita della scorsa stagione, sentendo cantare l'inno della squadra straniera avversaria, “sono sempre fatti di grandi 'oh-oh', 'eh-eh', 'grande Inteeer, alè-alè'. Io volevo fare una canzone che fosse cantabile in tutta la sua interezza”.
Per il disco, che sarà in vendita a partire dal 27 ottobre, è stato realizzato uno speciale videoclip che andrà in onda sul canale tematico Interchannel e che raccoglie le immagini dei goal e dei personaggi più significativi della società, fondata nel 1908. Una curiosità? Nel video non c'è nemmeno un fotogramma del grande 'traditore' Ronaldo: “Dell'Innominato”, spiega Elio, “avrei voluto mettere solo la foto dell'infortunio di Roma…”.
I proventi delle vendite saranno devoluti all'associazione umanitaria Emergency, fondata da un altro noto tifoso dell'Inter, il medico Gino Strada.
Dall'archivio di Rockol - Elio si racconta: "Non sono un attore, e neanche un cantante"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.