Prestiti e vendite in contanti per tenere in vita Napster

Prestiti e vendite in contanti per tenere in vita Napster
Tutti riuniti al capezzale di Napster: curatori fallimentari, creditori garantiti (Bertelsmann) e non, case discografiche, editori musicali e altri soggetti economici interessati si sono seduti intorno ad un tavolo per discutere della cessione di alcuni beni di proprietà della ormai defunta Web company nonché dell'erogazione di un prestito destinato a tenerla artificialmente in vita fino a quando sarà dato il via libera al suo passaggio di proprietà. Un misterioso acquirente (vedi news) è già emerso dalle procedure di vendita all'incanto, e avrebbe concordato un piano di sostegno finanziario per Napster (550 mila dollari complessivi) da erogare per mezzo di un ente appositamente costituito, Napco Lending. Nel frattempo, trattative sono in corso con altri potenziali acquirenti per la vendita di beni patrimoniali che garantirebbe una provvidenziale iniezione di liquidità all'azienda; Napster, tra l'altro, si trova nella necessità di pagare stipendi e “bonus” all'unico dipendente rimasto e spera a questo proposito di poter attingere al denaro contante versato a suo tempo da Bertelsmann.
Le operazioni proseguono sotto la guida dei curatori fallimentari nominati dal tribunale e dell'avvocato William E. Chipman Jr., che rappresenta i creditori della società (Bertelsmann esclusa): questi ultimi si erano opposti alla liquidazione di Napster nella speranza di realizzare di più dalla sua vendita all'asta.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.