Festa della donna: la più richiesta su Spotify è Rihanna

Festa della donna: la più richiesta su Spotify è Rihanna

In occasione della festa della donna, Spotify ha reso noto che l'artista donna più diffusa in streaming a livello mondiale è Rihanna. Il servizio musicale on demand che offre lo streaming di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti specifica che al numero due c'è Britney Spears e al numero tre si trova Taylor Swift. Un po' diverse le cose in Gran Bretagna, da dove proviene la nota di Spotify: dall'altra parte dela Manica in prima posizione non c'è Rihanna bensì Taylor Swift, mentre Rihanna è seconda,




Contenuto non disponibile







 Florence Welch (Florence + Machine) terza e Emeli Sandé quarta. Sempre in UK, cosa rivelano i dati di streaming di Spotify (lanciato nell'ottobre 2008 dalla svedese Spotify AB) per quanto invece riguarda le richieste delle donne britanniche? I brani più ascoltati negli ultimi sei mesi dalle signore e signorine che vivono sotto la Union Jack sono stati "Scream and shout" di will.i.am con Britney Sopears (primo) e "Drinking from the bottle" di Calvin Harris (secondo).

Da qualche settimana operativa anche in Italia, Spotify punta ad allargare la sua base di utenti soprattutto attraverso l'accesso in mobilità: secondo alcune fonti, la società svedese starebbe studiando la possibilità di estendere l'opzione di fruizione gratuita finanziata dagli spot pubblicitari anche ai possessori di smartphone.

Secondo il sito specializzato Starcount, pochi giorni fa Rihanna ha sorpassato Justin Bieber come numero di visualizzazioni complessive su YouTube. Al 1° marzo la cantante delle Barbados era a quota 3 miliardi e 473 milioni di visualizzazioni, mentre il canadese la seguiva a 3 miliardi e 468 milioni.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.