Facebook, una 'tab' per organizzare i contenuti musicali

Facebook, una 'tab' per organizzare i contenuti musicali

Ci vorranno settimane, se non mesi, prima che i nuovi "tab" di Facebook (uno dei quali riguarda la musica), annunciati ieri nell'ambito della nuova impostazione grafica della piattaforma, si manifestino al suo miliardo di utenti in tutto il mondo. La modifica apportata all'algoritmo dei "newsfeed" dovrebbe servire ad organizzare l'agglomerato informe e sempre più imponente di contenuti che transitano sul social network in aree di interesse di maggiore visibilità e più facile accesso: una buona notizia, ovviamente, anche per artisti, case discografiche e agenzie di promozione musicale in cerca di strumenti che consentano di comunicare in modo più efficace con il pubblico.

Le nuove categorie in cui verranno organizzati gli aggiornamenti, i post e i "mi piace" di Facebook riguardano non solo la musica ma video e foto (che rappresentano oggi il 59 per cento dei contenuti condivisi su Facebook), giochi e "following". Facebook diventerà in questo modo, secondo Mark Zuckerberg, "il miglior giornale personalizzato al mondo", mentre il responsabile tecnico Chris Struhar, autore del nuovo design del sito, ha ricordato che "la musica è qualcosa che tocca le corde di noi tutti. Siamo pertanto felici di poter portare questo genere di feed all'attenzione della gente".

Osservando che gli utenti interagiscono sempre più spesso non solo con gli amici personali ma anche con testate giornalistiche, imprese, artisti e uomini politici, Zuckerberg ha sottolineato che "il modo di condividere sta cambiando. Siamo convinti che il nuovo design rifletta il volto in trasformazione dei neswfeed".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.