Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Metal / 05/03/2013

Randy Blythe (Lamb of God) assolto - per ora - dall'accusa di omicidio

Randy Blythe (Lamb of God) assolto - per ora - dall'accusa di omicidio

Si rischiarano le dense nubi sul futuro del cantante dei Lamb of God, Randy Blythe, accusato dalle autorità della Repubblica Ceca della morte di un fan durante un concerto della band nel 2010. Il giovane Daniel Nosek, infatti, cadde dal palco in un modo che per l'accusa sarebbe chiaramente stato provocato dal cantante - che avrebbe spintonato il malcapitato.

Il processo contro Blythe, iniziato nella prima settimana di febbraio, si è appena concluso e l'esito è stato positivo per il cantante: la Corte lo ha giudicato non colpevole, scongiurando così il rischio di dover scontare fino a 10 anni di prigione senza diritto a sconti o permessi. Inoltre i parenti del giovane deceduto chiedevano un risarcimento pari a 10 milioni di corone (circa 530.000 dollari), che non è stato accolto.

Blythe ha appena scritto sul suo account Instagram "Sono stato riconosciuto non colpevole per tutte le accuse che mi erano state mosse. Sono un uomo libero. Per favore ricordate la famiglia di Daniel Nosek nei vostri pensieri e nelle vostre preghiere, in questo momento difficile. Auguro a loro solo serenità e pace. Grazie per il vostro supporto".

L'incubo però non è ancora finito, visto che l'accusa ha otto giorni per ricorrere in appello e ha già annunciato di volerlo fare.
"Se, alla fine, il sistema legale Ceco mi condannerà al carcere, sconterò la mia pena da uomo. Se resterò libero farò del mio meglio per assicurarmi che ai concerti non si verifichino mai più situazioni simili, sia per la mia band che per le altre, perché i fan devono essere al sicuro", ha detto Blythe in un'intervista rilasciata appena dopo l'emissione della sentenza.





 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi