Prende forma la nuova EMI di Riccardo Clary: arriva Graziano Ostuni, ex Sony

Si precisa, giorno dopo giorno, la nuova fisionomia del gruppo EMI/Virgin disegnata da Riccardo Clary, neo-presidente di EMI Music Italy.
Dopo avere promosso Marco Cestoni e Marco Alboni ai vertici della Virgin (riservando a se stesso un ruolo di supervisore) e avere affidato a Maurizio Pontillo l’incarico di direttore commerciale di entrambe le strutture (mossa che ha provocato la fuoriuscita dell’ex direttore vendite EMI Giovanni Ferraro), ora Clary ha chiamato al suo fianco un altro giovane manager, Graziano Ostuni, a cui dovrebbe toccare il compito di coordinare tutte le attività di marketing della EMI alle dirette dipendenze dello stesso presidente (il condizionale è d’obbligo, dato che fino ad oggi non è stata diffusa alcuna comunicazione ufficiale in merito).
Ostuni proviene dalla Sony Music, dove ricopriva l’incarico di direttore marketing per il repertorio internazionale Columbia (ruolo che ora è stato affidato a Stefano Patara, già in forza all’azienda come responsabile della nuova etichetta “alternativa” Noys); era entrato alla Sony all’inizio del ‘92 come label manager, dopo un’esperienza all’ufficio internazionale Ricordi.
Sull’ingresso di Ostuni in EMI circolavano voci insistenti già da alcune settimane (altri nomi da qualche tempo sulla bocca degli operatori erano quelli di Andrea Rosi e di Roberto Biglia, rispettivamente direttori generali delle divisioni Mercury e Polydor alla PolyGram): e ora il suo arrivo sembra aprire una serie di interrogativi circa i rapporti di potere ai vertici dell’azienda, che dovrebbero preludere a nuovi movimenti. Sembra certo infatti che Clary abbia intenzione di apportare altre sostanziali modifiche all’organigramma. A Ostuni e Patara, auguri di buon lavoro da Rockol.
Music Biz Cafe Summer: Covid e diritti, l'onda lunga della pandemia e i timori degli editori
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.