PIAS-Release Mobile, un database per condividere informazioni tra etichette

PIAS-Release Mobile, un database per condividere informazioni tra etichette

La condivisione, l'accessibilità istantanea e l'organizzazione delle informazioni rientrano tra gli obiettivi essenziali perseguiti dall'industria discografica nell'era digitale. In questo solco si colloca un progetto pilota a base semestrale che la casa discografica e società di distribuzione PIAS ha affidato alla software company londinese Release Mobile e che dovrebbe coinvolgere fino a dieci diverse etichette: perno del progetto, che ha per scopo la raccolta di dati e informazioni rilevanti in un sistema centrale accessibile a tutti, è datownia, una piattaforma API cloud-based che gestirà un database accessibile attraverso un'applicazione web a disposizione dei partecipanti.

"Nella sua qualità di service provider e di etichetta, PIAS raccoglie una gran quantità di informazioni promozionali e di marketing come date di concerti, report sulla copertura mediatica dell'attività dei suoi artisti, foto ecc., inviate dalle etichette e dai manager di artisti", spiega il fondatore e amministratore delegato di Release Mobile William Lovegrove. "Queste informazioni vengono tipicamente fornite in maniera non strutturata, ad esempio attraverso un frequente scambio di e-mail che diventa difficile e temporalmente dispendioso sfruttare in modo adeguato. Dal momento che la maggior parte delle etichette ha poco personale a disposizione migliorare e strutturare questo flusso informativo richiede una soluzione vincente per tutti, le etichette che generano i dati e PIAS che li raccoglie. Le etichette ci guadagnano perché hanno a disposizione un sito B2B che possono aggiornare esse stesse utilizzando datownia come sistema di content management su Internet; e PIAS ci guadagna perché quegli stessi dati sono aperti e accessibili ai suoi stessi sistemi e strumenti operativi attraverso una API".

Steven Godard, direttore Strategic Systems Development di PIAS, aggiunge che "la forza della piattaforma datownia è la sua incredibile facilità d'uso da parte delle etichette, ma anche il fatto che ci mette a disposizione un database di alta qualità e crowd-sourced": comprensivo di informazioni sui tour, clip estratti da YouTube e da SoundCloud, foto, biografie di artisti e altro ancora e "riconfenzionabile" di volta in volta in base alle esigenze specifiche. "In sostanza", spiega Godard, "tutto quel che le etichette devono fare è inserire i dati in un documento Excel" (archiviato in Box o Dropbox). "datownia accede ai dati creandone un'API in tempo reale. Tutto ciò riduce ovviamente il nostro carico di lavoro e consente alle etichette di condividere la storia dei loro artisti attraverso un semplice accesso al sistema piuttosto che tramite successivi aggiornamenti via e-mail".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.