Usa, contro la pirateria online entra in azione il Copyright Alert System

Se in Francia vige da tempo una procedura antipirateria articolata in tre passaggi (due avvertimenti seguiti dall'eventuale interruzione dell'accesso a internet disposta dal giudice, secondo quanto previsto dalla cosiddetta "legge Hadopi"), gli Stati Uniti hanno deciso di adottare contro il file sharing illegale un approccio relativamente più morbido: cinque o sei "fasi", invece di tre e a seconda degli operatori coinvolti, che includono nei riguardi dei "pirati" recidivi - dopo l'invio delle diffide - l'applicazione di cosiddette "misure di attenuazione" quali l'iscrizione obbligatoria a un programma di educazione online sul copyright, la riduzione temporanea della velocità di connessione e il restringimento, altrettanto temporaneo, delle funzionalità del servizio, mentre non è contemplata l'interruzione completa dell'accesso alla rete né l'irrogazione di multe o di incriminazioni penali.

Ad adottare il sistema denominato Copyright Alert System sono alcuni dei maggiori internet service provider quali Comcast, AT&T, Cablevision, Time Warner e Verizon (iscritti al Centre of Copyright Information, CCI, insieme alle associazioni dell'industria discografica e cinematografica RIAA e MPAA) in stretta collaborazione con le case discografiche: spetta a queste ultime, infatti, emettere le notifiche di violazione dei copyright e inviarle agli ISP, che a loro volta le trasmetteranno agli utenti identificati come trasgressori di legge.

Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.