Bill Wyman deluso dal suo ruolo nei concerti dei Rolling Stones

Bill Wyman deluso dal suo ruolo nei concerti dei Rolling Stones

Magari prima non ci pensava neanche, ma adesso, col senno del poi, si ritiene un po' deluso dal ruolo da lui avuto nei concerti - due in Gran Bretagna e tre negli USA - tenuti dai Rolling Stones a fine 2012 per festeggiare i cinquant'anni di attività. Bill Wyman, il cui cognome all'anagrafe in realtà è Perks, ha militato nelle Pietre Rotolanti dal 1962 al dicembre 1992; tornato sul palco con Sir Mick e soci dopo quindi quasi vent'anni esatti, Bill, al concerto inaugurale londinese del 25 novembre, ha suonato su "It's only rock 'n' roll (But I like it)" e "Honky tonk women". Ma evidentemente sperava in qualcosa di più.




Contenuto non disponibile







 "Nel dicembre 2011 mi telefona Keith Richards e mi fa 'dai, perché non vieni a fare una jam con noi?'", ha detto Bill. "Poi mi hanno chiesto se mi sarebbe interessato avere a che fare con la band per un'occasione speciale. Io ho pensato che sarei stato coinvolto in parecchie cose, quindi quando poi mi hanno detto che mi volevano giusto per due canzoni, beh sono rimasto un po' deluso". Quindi niente viaggio a New York e nel New Jersey. "Ho potuto fare una sola prova e niente sound-check", ha detto il 76enne londinese. "E' stato bello, ma non mi andava d'andare in America per due canzoni. Penso che l'abbiano capito. Beh, perlomeno Charlie Watts l'ha capito".

Una decina di giorni fa Ron Wood ha affermato che, al primo incontro con tutti gli altri Stones, cercherà di convincerli ad esibirsi al festival di Glastonbury, il più grande del Regno Unito.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.