Jimmy Iovine: 'In estate il servizio di streaming di Beats Electronics'

Dopo l'acquisto, perfezionato nel luglio 2012, del servizio di streaming MOG, era logico attendersi il debutto di Beats Electronics (produttore delle celebri cuffie stereo "da passeggio" Beats by Dr. Dre) nel campo della musica digitale on-demand. Avverrà durante i mesi estivi, "con tonnellate di playlist curate da veri professionisti", ha anticipato il cofondatore Jimmy Iovine che meno di un anno fa aveva definito le piattaforme esistenti come "culturalmente inadeguate". "Le nostre", assicura, "differenzieranno nettamente Beats da altri servizi musicali come Spotify, Rhapsody, Muve e Slacker".

La direzione artistico-musicale del progetto noto come Daisy  è stata affidata al consulente Trent Reznor dei Nine Inch Nails, la cui competenza servirà a controbilanciare e integrare le proposte di ascolto formulate dagli algoritmi dei motori di raccomandazione. "C'è un mare, un oceano di musica là fuori, che nessuno si cura di selezionare e aggregare", ha sottolineato Iovine. "Avremo una soluzione umana accanto a quella matematica, perché questa da sola non funziona". D'altro canto, il know how sviluppato grazie alla piattaforma tecnologica consentirà agli artisti di avere migliori informazioni sul profilo sociodemografico dei fan e ascoltatori. 


Iovine non ha fornito dettagli precisi sul costo del servizio, anticipando che il prezzo si allineerà a quello dei concorrenti (dunque intorno ai 10 dollari al mese). In compenso, ha sottolineato, le playlist saranno configurate anche in base a criteri di geolocalizzazione". "Se vai in palestra, sapremo dove ti trovi", ha spiegato il produttore/imprenditore americano. "E quando ti alzerai la mattina, ci sarà una lista di canzoni che ti aspetta".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.