Anche i Pretenders dicono addio alle major

Anche i Pretenders dicono addio alle major
Da una parte le superstar e i giovani di belle speranze, pompati dalle major discografiche a suon di videoclip e campagne marketing multimilionarie; dall’altra quelli che i loro quindici minuti (o più) di celebrità li hanno già spesi ma che non hanno alcuna intenzione di appendere la chitarra al chiodo: i Pretenders della eroina rock Chrissie Hynde, per esempio, che in questi giorni vanno ad ingrossare la schiera sempre più numerosa dei transfughi dalle major approdati, per scelta o necessità, alla scena indipendente. La Hynde, una delle prime e più grintose portabandiera del rock al femminile anni ’80, ha sciolto il sodalizio ultraventennale con il gruppo Warner (che aveva pubblicato tutti i dischi della band a partire dal debutto del 1980) andando a far compagnia ad illustri colleghi e colleghe come Warren Zevon, Steve Earle, Rickie Lee Jones e Peter Wolf presso la Artemis Records di Danny Goldberg, ricettacolo privilegiato, ormai, di certa scena rock-cantautorale americana “classica” (ma non solo: della scuderia fa parte anche il più giovane Jay Farrar, ex Uncle Tupelo). Un nuovo album, “Loose screw” (l’ottavo nella carriera della band), è annunciato per il 19 novembre e già circolano anticipazioni sull’inclinazione reggae di alcune tracce (il produttore Jonathan Quarmby, del resto, ha lavorato con Ziggy Marley e Finlay Quaye). Chi lo distribuirà eventualmente n Italia non è ancora chiaro, però: la Sony Music, che pubblica su licenza il catalogo della indie americana, fa sapere che almeno per il momento l’accordo con i Pretenders riguarda solo il mercato USA.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.