Grammy Awards 2013, negli USA l'audience TV crolla rispetto al 2012

Grammy Awards 2013, negli USA l'audience TV crolla rispetto al 2012

Quest'anno, è stato calcolato, circa 28.1 milioni di telespettatori statunitensi hanno assistito ai Grammy Awards in televisione: il calo è del 30% in meno rispetto all'edizione 2012. Cifre che farebbero immediatamente parlare di un flop dalle proporzioni devastanti, se non si prendesse in considerazione un elemento chiave, e cioé la grande emozione suscitata lo scorso anno dall'improvvisa morte, un solo giorno prima della manifestazione, di Whitney Houston. Nonostante l'effettivo crollo dell'audience rispetto all'edizione 2012, la cerimonia, durata 3 ore e mezza e i cui punti salienti sono stati seguiti in diretta da Rockol nel corso della notte, si è rivelata la più seguita - appunto dopo il 2012, che aveva attirato davanti ai piccoli schermi 39.9 milioni di statunitensi - dal 1993. Lo show di Los Angeles di quest'anno è stato dominato, secondo la Reuters, da "artisti giovani o meno conosciuti". I vincitori di quest'anno:

Album of the year: "Babel", Mumford & Sons
Record of the year: "Somebody that I used to know", Gotye con Kimbra
Song of the year: "We are young", Fun.
Best new artist: Fun.
Best pop vocal album: "Stronger", Kelly Clarkson
Best dance/electronica album: "Bangarang", Skrillex
Best rock album: "El Camino", Black Keys
Best alternative album: "Making mirrors", Gotye
Best R&B album: "Black Radio", Robert Glasper Experiment
Best rap album: "Take care", Drake
Best country album: "Uncaged", Zac Brown Band
Best pop solo performance: "Set fire to the rain (Live)", Adele
Best pop duo/group performance: "Somebody that I used to know", Gotye con Kimbra
Best dance recording: "Bangarang", Skrillex
Best traditional pop vocal album: "Kisses on the bottom", Paul McCartney
Best rock performance: "Lonely boy", Black Keys
Best hard rock/metal performance: "Love bites (So do I)", Halestorm
Best rock song: "Lonely boy", Black Keys
Best R&B song: "Adorn", Miguel




Contenuto non disponibile







Best traditional R&B performance: "Love on top", Beyoncé
Best R&B performance: "Climax", Usher
Best urban contemporary album: "Channel Orange", Frank Ocean
Best Rap performance: "Niggas in Paris", Jay-Z e Kanye West
Best rap/sung collaboration: "No church in the wild", Jay-Z e Kanye West con Frank Ocean e The-Dream
Best rap song: "Niggas in Paris", Jay-Z e Kanye West
Best country solo performance: "Blown away", Carrie Underwood
Best country duo/group performance: "Pontoon", Little Big Town
Best country song: "Blown away", Carrie Underwood
Best producer: Dan Auerbach (Black Keys)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.