Cina, verso il 'taglio' dei concerti degli artisti occidentali

Cina, verso il 'taglio' dei concerti degli artisti occidentali

Forse, a pensarci col senno del poi, la trovata di Elton John ha fatto più male che bene. Era la fine dello scorso novembre quando il Rocket Man, durante un concerto nella capitale cinese, aveva osservato un minuto di silenzio in solidarietà all'artista dissidente Ai Weiwei, recluso per tre mesi nel 2011. Sir Elton e Weiwei si erano incontrati brevemente poco prima dello show pechinese, e il dissidente ne aveva dato notizia via Twitter. John aveva avuto il semaforo verde per il successivo concerto a Guangzhou, ma le autorità non avevano digerito quella che evidentemente era stata ritenuta una intromissione negli affari interni cinesi. Il "Global Times", di proprietà statale, aveva attaccato il musicista di Pinner scrivendo che "molti spettatori non sarebbero andati al concerto di Elton John se avessero saputo che lo avrebbe dedicato a Ai Weiwei". Ora il quotidiano britannico "The Guardian" lascia intedendere che, sebbene ufficialmente non siano state introdotte nuove regole, pare si stia andando verso un inasprimento sulle entrate. Insomma: già i concerti degli artisti occidentali erano pochi, adesso rischiano di diventare rarissimi. Una fonte ha riferito al giornale: "Le autorità guardano attentamente i video per controlare che le persone che appariranno sul palco sono esattamente le stesse che hanno chiesto il visto d'ingresso. Non è un cambiamento delle regole, più che altro un inasprimento delle procedure esistenti". E si paventerebbe addirittura la possibile concessione del visto ai soli artisti occidentali in possesso di laurea; con questa regola né Elton né
Bjork, quest'ultima autrice della clamorosa protesta




Contenuto non disponibile







 pro Tibet nel 2008, sarebbero stati ammessi in Cina.

Dall'archivio di Rockol - Il "Farewell Yellow Brick Road Tour" all'Arena di Verona
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.