Toto Cutugno, a Sanremo con il coro dell'Armata Rossa

Toto Cutugno, a Sanremo con il coro dell'Armata Rossa

Ospite martedì 12 del Festival di Sanremo, sul palco dell'Ariston Toto Cutugno festeggerà il trentesimo anniversario della sua canzone più famosa, "L'italiano", cantandola (con un testo aggiornato) insieme al coro dell'Armata Rossa. Lo scrive oggi su La Stampa Marinella Venegoni, che dal cantante e autore di Fosdinovo (provincia di Massa e Carrara) si è fatta raccontare com'è nata l'idea. "E' stato un lavoro incredibile", ha spiegato Cutugno. "Sono 40 soldati più tre generali. Cantano 'L'italiano' senza alcun accento, l'abbiamo già fatta tre volte insieme al Cremlino. Sono bravi ma bravi, tengono concerti in tutto il mondo. Volevano andare a cantare anche dal Papa, ma prima li porto a Sanremo".

Nel corso dell'intervista Cutugno precisa anche che sarà lui a pagare di tasca sua la trasferta ai coristi, e parla della sua grande popolarità in Russia: "Ci vado spesso, dalla prima volta che fu l'86. Là mi chiamano maestro, in Italia mi chiamano ruffiano e cantante popolare (...)". Lì, ricorda, "il capo è Celentano, poi io, i Ricchi e Poveri, Albano. Ma per me e per Cele c'è un amore particolare". E proprio ad Adriano Celentano era destinata in origine "L'italiano": "Mi ricordo che era nata a Toronto, ho messo giù le parole, ho chiamato Minellono, lui ha fatto un capolavoro e l'abbiamo portata a Celentano, che stava girando Il Bisbetico Domata con la Muti. L'ha ascoltata e ha detto: 'Non la canterò mai, sarebbe troppo presuntuoso'. Il testo diceva: 'Sono Adriano, un italiano vero'. Il suo rifiuto ha fatto la mia fortuna".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.