Music & brands: Justin Timberlake direttore creativo di Bud Light Platinum

Music & brands: Justin Timberlake direttore creativo di Bud Light Platinum

Le risorse creative delle stelle del pop, dell'r&b e dell'hip-hop fanno sempre più gola al mondo dell'industria e ad imprese anche extramusicali: cosicché dopo gli incarichi creativi che Monster (produttrice di cavi e componenti per impianti hi-fi) e BlackBerry hanno affidato rispettivamente al produttore Swizz Beatz e a sua moglie Alicia Keys, ora è il produttore di birre Budweiser a decidere di ricorrere ai servigi di Justin Timberlake per il marchio Bud Light Platinum. Il tutto in una settimana appena.

Timberlake, che dal'estate del 2011 è tra i proprietari del social newtork a vocazione musicale MySpace (e che per il lancio del nuovo album si è associato allo stilista Tom Ford) è il nuovo direttore creativo del marchio e avrà il compito di curarne lo sviluppo anche sotto il profilo musicale e culturale. "Bud Light Platinum", ha spiegato il cantant/attore/imprenditore, "porta nel mondo della birra un'estetica raffinata e intelligente che è perfettamente in sintonia con le cose che faccio. Non vedo di partecipare ai suoi processi creativi, e anche di portare in primo piano altri musicisti di talento".

Nel 2006 Budweiser aveva già affidato un incarico analogo a Jay-Z, e oggi continua a lavorare con altri artisti a cominciare da Pitbull, testimonial di Bud Light per i mercati di lingua inglese e ispanica.

Timberlake ha girato per Bud Light Platinum uno spot "sincronizzato" con il suo nuovo singolo "Suit & tie, registrato proprio con la partecipazione di Jay-Z:



Contenuto non disponibile


il debutto in televisione avverrà domenica notte (negli Stati Uniti) durante la cerimonia di consegna dei Grammy Awards.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.