'Save rock and roll', primo album dei Fall Out Boy dopo 4 anni

 'Save rock and roll', primo album dei Fall Out Boy dopo 4 anni

I primi sintomi di cedimento dei Fall Out Boy emersero alla fine del novembre 2009, quando il gruppo annunciò di voler prendere una pausa dalla durata indefinita. Nel marzo 2011 però il frontman Patrick Stump disse ai microfoni del programma radiofonico statunitense "The Gunz Show": "I Fall Out Boy non si sono mai sciolti. Questa cosa semplicemente non è mai accaduta. Su Internet ci vorrebbe propro un carattere che significhi 'sarcasmo'. Una conversazione sullo scioglimento non c'è mai stata. Ci sono parecchi ragazzi che mi vengono incontro e mi fanno: 'è una cosa troppo brutta che vi siate sciolti'. E io gli dico: 'mah, a meno che tu sappia qualcosa che io non so...'. Vorrei essere chiaro: ci siamo solamente presi una pausa". In ogni caso, pausa o non pausa, sono trascorsi quattro anni abbondanti dall'ultimo album dei FOB. Che però adesso sono pronti a tornare: la band ha pubblicato oggi su iTunes il singolo "My songs know what you did in the dark", mentre l'album "Save rock and roll" arriverà il prossimo 7 maggio. Negli USA, in tutto, la band ha venduto 5.7 milioni di copie di suoi album; l'ultimo pubblicato, "Folie à deux", è arrivato quasi alla soglia del mezzo milione di copie. I Fall Out Boy hanno detto: "Questa non è una reunion perché non ci siano mai sciolti. Avevamo solo bisogno di riattaccare la presa e fare della musica che per noi fosse importante. Il futuro dei Fall Out Boy inizia da qui. Save rock and roll". Le date ad oggi confermate:




Contenuto non disponibile








Save Rock and Roll Tour:

14 maggio: Milwaukee (Rave)
15: Chicago (Riviera Theatre)
17: Columbus, OH (LC Pavillion)
21: Pittsburgh (Stage AE)
22: Detroit (The Fillmore)
24: Toronto (Sound Academy)
25: Montreal (Metropolis)
26: Boston (House of Blues)
28: Niagara Falls, NY (Rapid Theater)
29: New York City (Terminal 5)
30: Philadelphia (Electric Factory)
31: Washington, DC (9:30 Club)
1° giugno: Charlotte, NC (Fillmore)
2: Atlanta (Tabernacle)
4: Orlando (House of Blues)
5: Miami (Fillmore)
7: Houston (Bayou Music Center)
8: Dallas (Palladium)
9: Austin (Stubb's)
11: Phoenix (Marquee)
13: Los Angeles (Wiltern)
15: Las Vegas (House of Blues)
16: San Francisco (The Fox Theater)
18: Portland, OR (Roseland)
19: Seattle (Sodo)
20: Vancouver (Commodore Ballroom)
22: Salt Lake City (In the Venue)
23: Denver (Ogden)
25: Kansas City, MO (Uptown Theatre)
26: Minneapolis (Myth)
28: St. Louis (The Pageant)
29: Indianapolis (Egyptian Room)
30: Nashville (Ryman Auditorium)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.