10 anni di Musica Nuda: 'Ci vestiamo eleganti per festeggiare'

10 anni di Musica Nuda: 'Ci vestiamo eleganti per festeggiare'

Era il 2003 quando Petra Magoni e Ferruccio Spinetti si incrociarono per la prima volta: da quell'incontro casuale e dalla nascita del progetto Musica Nuda sono passati dieci anni, 4 album, un disco di musica sacra e uno dal vivo registrato nell'auditorium di Radio France a Parigi, nel febbraio 2007.
Petra e Ferruccio hanno deciso di festeggiare il loro decennale dando vita a un nuovo progetto discografico, il quinto - nonché primo realizzato insieme ad un'orchestra - che si intitola "Banda larga". Per l'occasione il duo si è affidato alla direzione artistica di Daniele Di Gregorio, polistrumentista e collaboratore di Paolo Conte che "da fine sarto arrangiatore, ha saputo vestire a festa il nostro lavoro, lasciando che voce e contrabbasso rimanessero assoluti protagonisti dell'album", hanno spiegato Petra e Ferruccio.

Il progetto Musica Nuda nacque per creare sonorità senza confini di genere, riportare all'essenziale la musica per scovare il suo interno il significato più profondo. In "Banda larga" però tutto compare elegantemente vestito: "Qui la musica nuda non c'è. Però nel nostro precedente disco c'eravamo solo noi. Questo non significa che per il prossimo lavoro rimarremo vestiti". A differenza delle pubblicazioni precedenti, l'ultima fatica in studio dei Musica Nuda ha avuto un periodo di gestazione piuttosto lungo: "Ci abbiamo messo un anno, quando di solito confezionavamo il tutto in venti giorni circa. 'Banda larga' è un disco di musica contemporanea nato in maniera 'artigianale'. Pensando all'album come a un pacchetto da prendere nella sua interezza."
"Spoglieremo di nuovo questo disco quando lo porteremo in tour", hanno poi continuato gli artisti, "Non abbiamo abbastanza forze per poterci tirare dietro un'orchestra perciò faremo in delle cover di noi stessi". Il tour partirà il prossimo 21 febbraio dalle Marche ("dove ci siamo incontrati, partiamo da lì anche per ragioni sentimentali"), si sposterà in giro per il nostro Paese per poi approdare in Francia - dove i Musica Nuda godono di un seguito piuttosto corposo - Austria e S.Marino. E poi ancora Londra e Portogallo per la prima volta.

All'interno di "Banda larga" è composto da 20 brani inediti di cui cinque preludi, composizioni originali di Daniele Di Gregorio nonché due cover: "Des ronds dans l'eau" (Barouh, Le Senechal) e "Les Tam-Tam du Paradis" di Paolo Conte. "E' stato proprio grazie  Daniele che siamo riusciti ad avere un rapporto con Conte. Ci siamo scambiati delle lettere molto belle, nelle quali il Maestro ci ha dato l'ok. Forse gli è piaciuta l'anomalia di questo strano duo".
"La nostra Musica Nuda è sempre qui, anche sotto il vestito bello. Sta nell'approccio, nella sincerità e anche nella controtendenza. Di questi tempi produrre un disco come questo è uno sforzo notevole dal punto di vista economico, artistico e del tempo. Ma abbiamo voluto farlo anche per dimostrare che si possono affrontare momenti di crisi come questi facendo. Siamo stati fortunati, ci abbiamo creduto, abbiamo perseverato e siamo arrivati fino al decimo compleanno. Se non siamo noi i primi a credere nella musica, come possono farlo dei ragazzi che suonano la loro musica in una confina? ". 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
19 gen
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.