Francia, nel 2012 mercato discografico in calo del 4,4 per cento

Francia, nel 2012 mercato discografico in calo del 4,4 per cento

Nonostante le misure protezionistiche in atto da tempo (quote garantite di presenza del repertorio nazionale in radio) o di recente istituzione (lotta al file sharing selvaggio tramite l'organo di controllo Hadopi), il mercato discografico francese fatica a uscire dalla fase di transizione tra "fisico" e digitale. I dati diffusi dall'associazione dei discografici Snep per l'anno 2012 valutano il mercato complessivo a 589,7 milioni di euro, il 4,4 per cento in meno dell'anno precedente, ed è proprio l'ulteriore crollo dei supporti fisici a pesare in maniera preponderante sul risultato finale: cd, singoli e video hanno visto calare il fatturato da 412,6 a 363,7 milioni di euro, l'11,9 per cento in meno, mentre il comparto digitale vede crescere complessivamente il suo giro d'affari del 13 per cento, da 110,6 a 125 milioni di euro; i diritti connessi, e cioè gli introiti derivanti dalla pubblica diffusione di musica registrata in radio, televisione, discoteche, bar, ristoranti, negozi e altri esercizi pubblici, passano invece da 94 a 101 milioni di euro (+ 7,5 per cento).

Sul versante digitale, i download a pagamento rappresentano ancora il 50 per cento dei ricavi, con un incremento del 12 per cento sull'anno precedente: e mentre crolla ulteriormente (- 38 per cento) il fatturato di suonerie e video sui telefoni cellulari cresce progressivamente il peso dello streaming gratuito finanziato dalla pubblicità (+22,9 per cento, 14 per cento del mercato digitale) e dei servizi erogati in abbonamento (+ 36,6 per cento, il 28 per cento del fatturato digitale).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.