Robbie Williams, una stanza antipanico contro gli intrusi

Robbie Williams, una stanza antipanico contro gli intrusi
Credits: Leo Baron

La fama, il denaro, le donne: uno di questi elementi, o, nel caso di Robbie Williams tutti quanti assieme, potrebbero causare la sindrome della “celebrità”.

Anche il bel Robbie, a questo proposito, non l’ha scampata, ed essendo tra i cantanti britannici più celebri ha creduto che qualcuno potesse volergli del male. Per ovviare ad eventuali attacchi di fan troppo scatenati o malintenzionati alla ricerca di gloria, Robbie si è fatto quindi costruire, all’interno della sua prestigiosa abitazione londinese, una “panic room”, ossia una stanza antipanico dove nascondersi in caso di pericolo. La camera, dotata di un televisore a circuito chiuso, di una speciale linea telefonica e di un allarme collegato direttamente con la polizia, sembrerebbe assolutamente a prova di bomba. “Dopo che ha lasciato Los Angeles”, ha raccontato un amico, “Robbie era piuttosto turbato che i fan potessero entrare in casa. In particolar modo aveva paura di un gruppo di stranieri, che si avvicinavano spesso alla cinta muraria per cercare di sbirciare dentro. Così ha chiamato la polizia, ordinando una stanza antipanico”. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.