Paul McCartney: 'Non sono più andato a vedere la mia vecchia casa a Liverpool'

Paul McCartney: 'Non sono più andato a vedere la mia vecchia casa a Liverpool'

Paul McCartney non è più andato a visitare la casa in cui crebbe, a Liverpool, dal giorno in cui la proprietà fu acquistata dal National Trust. E cioé da diciott'anni. La modesta abitazione, al 20 di Forthlin Road, fu costruita dal Comune e la famiglia McCartney andò ad abitarvi nel 1955. Alcuni la considerano "la culla dei Beatles" perché le prime canzoni del gruppo furono scritte in loco. Sentito dalla trasmissione "The food programme" su Radio 4 della BBC, Sir Paul ha detto: "E' dal 1995 che non ci vado, non so perché. Non so se dipende dal fatto che potrei diventare nostalgico, oppure è perché potrebbe venirmi della tristezza che in questo periodo non provo. Comunque credo che, prima o poi, ci farò un salto". Macca, vegetariano dagli anni Settanta, ha anche riferito alla conduttrice Sheila Dillon - in una intervista registrata e andata in onda oggi - che ricorda con un certo raccapriccio uno dei piatti che sua madre Mary portava in tavola alla domenica: la lingua. "Mi ricordo perfettamente quando arrivava la lingua", ha detto Sir Paul. "Io pensavo: 'col cavolo che mangio quella roba lì'".












Qualche settimana fa l'ex Beatle ha registrato una canzone che accompagnerà un nuovo spot di Linda McCartney Foods. La réclame sbarcherà sulle TV britanniche domani. Mentre a narrare la storia è l'amico Elvis Costello, Macca esegue una versione rivista di "Heart of the country", un pezzo dal suo album solista  "Ram" del 1971. Linda McCartney Foods, nonostante la scomparsa di Linda, è ancor'oggi una linea di prodotti vegetariani piuttosto diffusa in Gran Bretagna. Linda, la prima moglie di  Paul McCartney, "convertì" Paul nel 1975 e da allora l'ex Beatle non ha più toccato carne.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.