Proteste e polemiche ad un festival rap cubano

Si è aperto con una vera e propria sferzata polemica il festival rap che avrebbe dovuto allietare la calda estate dell’Avana: la scintilla che ha fatto scattare la protesta è stata l’esibizione del rapper Papa Humbertico, che ha accusato la polizia di razzismo e di condotta violenta nei confronti della numerosissima comunità africana residente nell’isola caraibica. Pochi, prima d’ora, avevano osato muovere al regime accuse di tale portata: immediatamente, a fare compagnia al rapper sul palco sono apparsi due giovani, che hanno esposto al pubblico uno striscione recante la scritta protesta sociale. Dalle autorità non è pervenuto nessun commento.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.