Il ritorno di Ross The Boss: ecco i Death Dealer

Il ritorno di Ross The Boss: ecco i Death Dealer

Ross The Boss, nonostante la carriera travagliata e l'assenza dai riflettori ormai prolungata, è un personaggio tanto "tamarro" quanto leggendario, è stato - per dirne una - fondatore di due band fondamentali tanto per il punk (Dictators), quanto per il metal (Manowar).

Ora, proprio quando se ne erano quasi perse le tracce e si iniziava a pensare che forse era meglio mettersi il cuore in pace, Ross The Boss (vero nome Ross Friedman, classe 1954) annuncia il suo ritorno con una nuova creatura musicale: i Death Dealer.

Si tratta di una band nata grazie all'aiuto del web, visto che il tutto ha iniziato a prendere forma durante lo scorso anno tramite contatti email e scambiandosi file musicali a cui aggiungere parti e rifiniture. I membri dei Death Dealer, oltre a Ross, comprendono il cantante Sean Peck (Cage), il chitarrista Stu Marshall (produttore e chitarrista di Udo Dirkschneider e Steve Grimmett), il bassista Mike Davis (Halford, Lizzy Borden) e il batterista Kenny "Rhino" Earl (Manowar).
A onor del vero Ross nel progetto è stato coinvolto e non l'ha proprio ideato, visto che gli è stato chiesto di partecipare e - a quanto pare - il secondo candidato in lizza (se lui avesse rifiutato) era KK Downing (Judas Priest).

I Death Dealer vengono descritti da Ross come una band "di classico power metal, ma con l'impatto brutale del thrash, veloce e precisa". Al momento, l'unica info disponibile sui loro piani è che il disco di debutto uscirà nel 2013, ma non sono noti né il titolo, né la tempistica - tantomeno l'etichetta che lo pubblicherà.



 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.