Canzoni pubblicate senza licenza, Merlin in guerra con Myspace

Canzoni pubblicate senza licenza, Merlin in guerra con Myspace

Incidente "diplomatico" tra il social network Myspace (rilanciato lo scorso settembre con una nuova veste grafica e nuove funzioni) e Merlin, organizzazione internazionale che rappresenta etichette discografiche come Rough Trade, Warp Records, Epitaph, Naïve, Domino, Tommy Boy, One Little Indian, Yep Roc/Red Eye, XL Recordings, Beggars Group, Merge, Sub Pop, !K7 e Pias nella negoziazione di diritti e licenze sul mercato digitale. A scatenare la diatriba è la presenza sulla piattaforma di canzoni di cui non è stata autorizzata la distribuzione: Merlin e Myspace, infatti, non hanno rinnovato l'accordo di licenza ormai scaduto da oltre un anno.

Myspace, come noto, vanta oggi tra i suoi investitori Justin Timberlake, da pochi giorni tornato sul mercato musicale con la pubblicazione di un nuovo singolo intitolato "Suit & tie": "E' una bella cosa che il signor Timberlake lanci il suo servizio su questa piattaforma, e che ne perori la causa. D'altra parte gli artisti suoi colleghi vengono sfruttati senza permesso e senza ricevere alcuna remunerazione", si è lamentato con il New York Times l'amministratore delegato di Merlin Charles Caldas. Neda Azarfar, portavoce di Myspace, ha replicato che la presenza dei brani sulla piattaforma in assenza di una licenza si deve probabilmente al "caricamento" nel sistema da parte degli stessui utenti, e che tutti i titoli oggetto del contendere verranno rimossi dal sito su richiesta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.