Pino Daniele, 'Live in Napoli': su disco e (ancora) in piazza, il 12 luglio

Pino Daniele, 'Live in Napoli': su disco e (ancora) in piazza, il 12 luglio

"E' questione di memoria, non di nostalgia": lo chiarisce subito Pino Daniele, presentando oggi alla stampa il Cd - DVD dal vivo "Tutta n'ata storia - Vai mo' - Live in Napoli", documento audio video dello grande concerto che il blues partenopeo tenne - insieme ad ospiti d'eccezione - nella sua città natale nel 2008 per festeggiare i trent'anni di carriera. Memoria per fare il punto della situazione su quello che fu - ma che ancora è, più in forma che mai - il movimento napoletano, come lo chiama lui - che negli anni Settanta fece del capoluogo campano uno dei centri nevralgici nel panorama musicale italiano e non solo.

"Il concerto del 2008 è stata una sperimentazione, così come le date degli scorsi dicembre e gennaio, ma anche un modo per fare il punto della situazione", spiega lui: "E' stata - oltre che a una bellissima esperienza - anche un modo per contaminare la tradizione napoletana con la musica moderna, il jazz, il blues e il rock". Perfettamente organici allo spirito dell'operazione sono i due inediti, "Non si torna indietro" e "Another dimension", presenti nel "doppio" come bonus track: "Ho scelto apposta due brani completamente diversi, ma comunque dalla forte connotazione blues, proprio per questa ragione: la produzione di Phil Palmer gli permette di fare da 'biglietti da visita' anche presso un pubblico internazionale".

Lo spirito, però, è più corale: "Le mie canzoni sono state un ottimo mezzo, ma il vero protagonista di questa operazione è il 'movimento'", chiarisce lui. "I Napoli Centrale di James Senese, Tullio De Piscopo, Enzo Gragnaniello, Tony Esposito, gli Avion Travel e Rino Zurzolo (tutti presenti, insieme a Irene Grandi e Giorgia, nel live, ndr) che hanno reso grandi questa scena". Ma, appunto, niente nostalgia o celebrazioni: "Se di solito un disco dal vivo chiude un capitolo, questo - al contrario - segna un inizio. Un primo passo verso un nuovo evento che mi auguro diventi ricorrente: il 12 luglio, infatti, ci ritroveremo in piazza del Plebiscito per replicare". L'auspicio della ricorrenza potrebbe essere associato anche ad un'eventuale esportazione oltre i patrii confini? "E' quello che spero, noi ci proviamo: uno spettacolo del genere io lo porterei ovunque".

Il discorso, quindi, è ancora aperto, anzi, forse - per buona parte - ancora da scrivere. Sia per quanto riguarda il pubblico ("L'abbiamo visto con i nostri occhi, sia nel 2008 che qualche settimana fa, quando le date sono andate tutte sold-out: la gente ha voglia di queste cose", racconta Pino) che per quanto riguarda i protagonisti. Perché nel caso l'evento debba diventare ricorrente è necessario l'afflusso costante di nuova linfa: "Le nuove leve? Ci sono, ma bisogna scovarle. I giovani napoletani, come tutti gli altri, sono legati al mercato... Le etichette? Sì, ci sono, ma ormai si occupano più che altro di scouting televisivo... Ma proprio come succede sotto il palco, anche sopra non mancherà mai gente capace di continuare la nostra tradizione. Innovandola".

I biglietti per "Napule è - Tutta n'ata storia" del prossimo 12 luglio in piazza del Plebiscito, a Napoli, saranno disponibili da domani presso TicketOne e tutti gli altri circuiti abilitati: chi ha acquistato una card o un biglietto per uno degli show di “Tutta n’ata storia – Live in Napoli” di dicembre o gennaio al Teatro Palapartenope avrà la possibilità, fino al 19 febbraio 2013, di acquistare il biglietto per l’evento del 12 luglio al prezzo di €34,50 anziché €40,50, inclusi diritti di prevendita.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.