Il nuovo business di Bronfman (Universal): biglietti cinematografici on-line

Il nuovo business di Bronfman (Universal): biglietti cinematografici on-line
Barry Diller, magnate di Internet e della televisione via cavo nonché ex proprietario di USA Networks, lo considera un eroe (“non ha dormito per un mese, nel tentativo di raddrizzare la situazione finanziaria di Vivendi Universal” ha dichiarato recentemente alla stampa americana). Altri lo hanno dipinto in passato come un rampollo capriccioso che costrinse la sua facoltosa famiglia ebreo-canadese, proprietaria dell’impero dei liquori Seagram, a gettarsi nell’avventuroso acquisto della Universal per soddisfare le sue smanie di autore di canzoni e pop star mancata.
Intanto Edgar Bronfman Jr, che della travagliata Vivendi Universal conserva il ruolo di vicepresidente e (con i suoi familiari) di maggior azionista, si tiene occupato cercando “svaghi” alternativi ai suoi impegni primari: dopo essere entrato a far parte del direttivo di USA Interactive, la holding che controlla la quota di maggioranza di Ticketmaster, da qualche giorno l’ancor giovane manager ha fatto il suo ingresso anche nel consiglio di amministrazione di Fandango, una società che vende on-line biglietti per spettacoli cinematografici in collaborazione con 600 sale ubicate negli Stati Uniti. Bronfman ha dichiarato di voler portare nel nuovo business l’esperienza maturata in Universal (titolare di uno dei maggiori “studios” hollywoodiani) a contatto con i gusti e i desideri del pubblico: nessuna parola invece sul futuro dell’azienda, che diversi osservatori danno in partenza da Vivendi con la famiglia Bronfman destinata a giocare probabilmente un ruolo chiave nell’operazione.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.