La grande truffa del rock'n'roll: da oggi è anche un videogioco

La grande truffa del rock'n'roll: da oggi è anche un videogioco
Contratti, ingaggi, studi di registrazione, concerti. E poi promozioni (anche sottobanco), royalties, classifiche, gloria, insuccessi, litigi e scioglimenti: il mondo effimero e avventuroso del music business entra nelle case e nella vita degli appassionati grazie ad un videogame di simulazione alquanto realistico intitolato “Rock manager”, che la ditta DreamCatcher Interactive ha messo in commercio in formato CD ROM per Windows (versioni 95 e più aggiornate) al prezzo contenuto di 20 dollari.
Scopo del gioco di simulazione è quello di costruire dal nulla una rock band di successo e di portarla in testa alle classifiche di vendita sfruttando un capitale iniziale di 100 mila dollari: si tratta dunque di fare il casting iniziale tra i musicisti disponibili sulla piazza, di registrare un demo, di procacciarsi un contratto discografico alle migliori condizioni possibili, di incidere un disco e di promuoverlo nei modi leciti e meno leciti (comprese regalìe a programmatori radiofonici e giornalisti influenti e acquisti pilotati nei negozi per condizionare le charts); ma anche di tenere a freno le bizzarrie delle rock star e di soddisfarne i capricci in modo da contenerne le pulsioni autodistruttive. Nel mezzo, ci si può imbattere nell’intero campionario di trabocchetti, imprevisti e accidenti casuali che ostacolano l’ascesa al successo nel mondo volatile del rock: litigi con e tra i membri della band, conflitti e discussioni con la casa discografica e con gli organizzatori di concerti, stroncature sulla stampa e concerti disertati dal pubblico. Tutto piuttosto realistico, stando a chi lo ha provato, quantomeno se lo scenario di riferimento è il “mondo drogato a base di truffe, bugie e rock and roll” dipinto dagli autori del CD game. Con un’avvertenza: il gioco è adatto solo ad un pubblico dai 17 anni in su. Colpa del linguaggio dei protagonisti, le rock star. Che, si sa, raramente si esprimono come educande.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.