UK, quanto vale una reunion? In vetta i Take That, poi Spice Girls e Blur

UK, quanto vale una reunion? In vetta i Take That, poi Spice Girls e Blur

Questione di ritrovata armonia, di nuove sfide artistiche e di amicizie rinnovate, ma anche - inutile negarlo - di soldi: le reunion delle grandi band, che puntualmente fanno parlare i media in tutto il mondo, si rivelano quasi sempre - ed è tutto fuorché un mistero - un ottimo affare per discografici e promoter. E, soprattutto, anche per gli artisti stessi, che dopo un periodo di declino spesso vedono il proprio nome tornare nei titoli dei giornali, e il proprio conto in banca guadagnare rapidamente almeno un paio di zeri.

Il tabloid britannico Sun ha voluto fare i conti in tasca alle più celebri band inglesi riunitesi nel corso degli ultimi anni: al di là dei guadagni fruttati a etichette e società collegate al loro ritorno sulle scene, il focus dell'indagine del red top d'oltremanica è stato posto su quanto guadagnato dagli artisti in prima persona.

Nella speciale top ten stilata dalla testata in vetta, praticamente irraggiungibili, ci sono i Take That: l'ex boyband, che tra i 2010 e il 2011 ha riaccolto nelle proprie fila Robbie Williams (poi tornato all'attività solista), tra royalties, vendite e tour ha guadagnato la bellezza di 130 milioni di sterline. Molto meno hanno incassato le Spice Girls, tornate in attività con la line up originale dopo anni in occasione della cerimonia di chiusura degli scorsi giochi olimpici a Londra: alle paladine del "girl power" sotterrare l'ascia di guerra - seppure per pochissimo - è valso un guadagno di 25 milioni di sterline. Non male anche la prestazione dei Blur, che dal 2009 ad oggi, grazie al rientro nei ranghi del chitarrista Graham Coxon, hanno accumulato 15 milioni di sterline. Alle loro spalle, sempre secondo le stime del Sun, si sono piazzati gli Stone Roses, capaci di incassare ad un anno dal proprio ritorno sulle scene dodici milioni di sterline, seguiti dagli Steps (10 milioni), dai Madness (5 milioni), dai Simple Minds (3 milioni) e dai Sex Pistols (2 milioni e mezzo). Chiudono la parte alta della classifica i Pulp (un milione e mezzo) e gli Happy Mondays, con 750mila sterline.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.