Comunicato Stampa: Marco Marsili (CMI Confcommercio), 'No a 'Destinazione Sanremo''

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

MARSILI (CMI CONFCOMMERCIO), NO AL FESTIVAL DI SANREMO CLONE DI SARANNO FAMOSI E OPERAZIONE TRIONFO.

La C.M.I. - Confederazione della Musica Italiana, la principale e più rappresentativa Associazione Nazionale di Categoria Costituente del Sistema Confcommercio rappresentante le case discografiche italiane indipendenti, esprime la propria contrarietà al Regolamento della prossima edizione del Festival di Sanremo elaborata dalla RAI e dall’associazione confindustriale delle multinazionali del disco.

“E’ intollerabile afferma il Presidente Marco Marsili che il servizio pubblico radiotelevisivo, che deve perseguire una missione aziendale improntata alla cultura, all’informazione e all’educazione, segua pedissequamente i format della televisione commerciale come Saranno Famosi e Operazione Trionfo, e chiediamo al Ministro per le TLC Gasparri e alla Commissione di Vigilanza RAI di intervenire immediatamente”.
“La RAI ha trattato il nuovo Regolamento di Sanremo con la FIMI continua Marsili, che è anche consulente della Commissione UE per la cultura e la politica dell’audiovisivo e lo è stato del Ministro per le Politiche Comunitarie -, l’associazione confindustriale che raggruppa le major del disco, già sanzionate dall’Autorità Antitrust nel ‘97 per aver partecipato ad una pratica concordata avente per oggetto e per effetto di falsare in maniera consistente la concorrenza sul mercato discografico in Italia mediante la definizione di una struttura ed un livello uniforme dei prezzi praticati ai venditori”.
“Secondo la bozza in nostro possesso, infatti - prosegue Marsili il termine per la presentazione delle nuove proposte nella sezione Giovani, denomitata Destinazione Sanremo, sarebbe già fissato al 2 settembre, impedendo di fatto la partecipazione di artisti non legati alle multinazionali”.
“L’Ente Pubblico RAI - conclude Marsili - è tenuto per legge a trattare con i terzi a parità, ma è evidentemente molto 'sensibile' alle pressioni delle multinazionali discografiche legate a Confindustria. Abbiamo pertanto effettuato formale sposto all’Autorità Antitrust e a quella Garante per le TLC, e dato mandato ai nostri legali di valutare la possibilità di intraprendere azioni legali in sede civile e amministrativa, al fine di tutelare i produttori indipendenti nostri associati, e di garantire pari opportunità di partecipazione a tutti gli artisti”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.