Chiusa la vertenza con la PRS britannica, gli U2 rinunciano a gestirsi in proprio i diritti d’autore

Gli U2, la loro società di edizioni musicali Blue Mountain Music e la major editoriale PolyGram International Music Publishing (che ne amministra i diritti a livello mondiale) hanno messo fine nei giorni scorsi a una vertenza che aveva messo in subbuglio tutte le maggiori società degli autori a livello internazionale-
Alcuni anni fa, il quartetto irlandese aveva deciso di ricorrere in giudizio contro la britannica Performing Rights Society (la società a cui aveva precedentemente affidato il compito di incassare per suo conto i diritti d’autore versati dagli organizzatori di concerti sul prezzo del biglietti venduti), lamentandosi della lentezza con cui le società degli autori europee affiliate alla PRS distribuivano le royalties raccolte nei territori di loro competenza, nonché delle commissioni a loro dire troppo elevate che le stesse società applicavano per il servizio svolto.
Invocando una restrizione della libera concorrenza, gli U2 e il loro manager Paul McGuinness avevano dichiarato l’intenzione di allestire un’organizzazione autonoma per incassare direttamente le royalty dai promoter risparmiando così tempo e denaro: l’ipotesi tuttavia si era subito scontrata con notevoli problemi organizzativi, legati soprattutto alla difficoltà di far pervenire i diritti di loro spettanza agli autori delle cover interpretate dal gruppo durante i suoi concerti.
Pressata dal clamore che l’azione del gruppo irlandese aveva suscitato negli ambienti musicali internazionali, la PRS è corsa ai ripari, allestendo uno speciale Live Concert Service che ha permesso di velocizzare le procedure di distribuzione delle royalties e di ridurre le somme trattenute dalle società di percezione europee, così come richiesto dalla band irlandese. Quest’ultima, tramite il manager McGuinness, si è dichiarata soddisfatta dei miglioramenti apportati dalla PRS, ripristinando i rapporti con l’ente britannico e rinunciando a perseguire nei suoi confronti le vie legali.
Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.