Nuove classifiche USA: con 620.000 copie esplode la Dave Matthews Band

Occorreva un osso duro per detronizzare Nelly dal vertice delle classifiche USA. E l’osso duro, dopo tre settimane trascorse da “Nellyville” al numero uno, alla fine è arrivato: è la Dave Matthews Band. “Busted stuff”, il nuovo album della formazione, ha fatto il botto; 621.000 copie vendute in pochi giorni, ovviamente sufficienti a far schizzare il disco al primo posto. “Nellyville” si ritira quietamente sulla piazza d’onore, comunque aggiungendo al carniere altre 304.000 copie e chiudendo la settimana con 1.800.000 pezzi complessivi. Ma per la DMB non si tratta esattamente di un album nuovissimo. Nove delle undici canzoni che lo compongono sono infatti “vecchie”: si tratta dei brani registrati col produttore Steve Lillywhite un paio di stagioni fa e mai dati in pasto (almeno ufficialmente: i bootleg pascolano su Internet da mesi) ai fan. Ancora terzo “The Eminem show”. L’album di Marshall Mathers III vende altre 210.000 copie e si appropinqua a quota 4 milioni e mezzo. Centoquarantamila unità non sospingono “By the way” dei Red Hot Chili Peppers oltre la quarta tacca. “Let go” della giovane Avril Lavigne è al quinto posto, “Irv Gotti presents the Inc.” al sesto, “Gangsters & a gentleman” di Styles al settimo, l’omonimo d’esordio di Ashanti all’ottavo, “Hard candy” dei Counting Crows al nono, l’omonimo di Josh Groban passa dal numero 8 al 10. I Vines, osannatissimi in Gran Bretagna, dove il loro album di debutto è entrato in classifica al numero 3, piazzano “Highly evolved” al numero 11. Il buon risultato è certamente dovuto alla buona musica della formazione di Craig Nicholls, ma non dev’essere estraneo il prezzo: alcune rivendite hanno smerciato il disco a 7 dollari.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.