Comunicato Stampa: Nortec Collective, 'The Tijuana sessions vol. 1'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

NORTEC COLLECTIVE
THE TIJUANA SESSIONS vol. 1

“Bienvenidos in Tijuana, tequila, sexo & marijuana…”
Manu Chao

Benvenuti a Tijuana, la città che ha dato i natali alla Caesar's Salad, la città definita “il posto più felice sulla terra” e alla quale Manu Chao ha dedicato la frase sopra riportata regalandole un ritratto da vera città-cantina del Far West.
Benvenuti a Tijuana per quello che è un piccolo grande evento. Si tratta di regalare alla musica del Messico una nuova identità, lontana anni luce da quella – tutta da cartolina – fatta di tradizionalismi retrò, melodie folk e canzoni ad alta gradazione etilica e disperata. A Tijuana nasce e si sviluppa NORTEC COLLECTIVE, un collettivo artistico e culturale che ridisegna il suono della comunità locale partendo dalla sua tradizione musicale, il norteño, - altrimenti detto tex-mex, suonato con l'accordion e fatto di ballate che raccontano la vita di frontiera di antieroi dediti ad attività illegali e a vite di espedienti - ed il suono proveniente dalla tradizione bandistica di Sinaloa – caratterizzato dall'uso di tube, trombe, cimbali e percussioni ancora più tropicali – mescolandoli ai breakbeat della musica elettronica europea e statunitense e alla sua passione techno.
NORTEC COLLECTIVE è un progetto curato da tre personaggi chiave della nuova scena musicale di Tijuana: Pepe Mogt, Jorge Ruiz e Ramon Amezcua. Sono loro le braccia e le menti che si nascondono dietro sigle che sono già leggende locali e su cui si sono da poco spostati i riflettori del music business e della musica elettronica e lounge: Bostich, Fussible, Panóptica, tanto per fare dei nomi.
Sono loro che, allo stesso modo dei grandi tropicalisti brasiliani negli anni '70, hanno rivitalizzato la tradizione musicale del loro paese riscrivendola alla luce dei segni e delle forme che arrivano da fuori, dalla musica elettronica europea e dalla sua estetica. Il risultato è una strana miscellanea di tecnologia e tradizione, soprattutto dal punto di vista della scelta dei suoni, un vero e proprio restyling di un'identità culturale, come passare in un batter d'occhio da una canzone alla sua versione postmoderna. E non è un caso che l'estetica “norteca” abbia già attecchito e fatto proseliti in bassa California e adesso si proponga al mondo grazie ad un esperimento sonoro come questo: segno che già da tempo qualcosa si muoveva nell'aria di Tijuana e che era soltanto ora di farlo succedere.
Emigrazione, prostituzione, contrabbando e altre attività illegali, ma anche tecnologia e innovazione che si scontrano con i poster dei ricercati più famosi del narcotraffico: tutto questo e molto altro è Tijuana, tutto questo vive anche nella musica e nelle cadenze elettroniche e ritmiche di NORTEC COLLECTIVE, già definita dagli artisti locali “la musica del futuro per il resto del Mexico”. E per il resto del mondo?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.