In UK triplicate le vendite di cassette

In UK triplicate le vendite di cassette

Cara, vecchia cassetta. Anzi no, vista la frequenza con la quale il nastro usciva e poi occorreva riavvolgerlo imprecando e usando la matita. Generalmente ritenuta poco rimpianta, si scopre che in Gran Bretagna è rimasta una sacca di irriducibili i quali, sordi ai CD, MP3 e download, compra ancora le poco pratiche musicassette. Non è tanto il piccolo boom delle cassette single a stupire, quanto il fatto che oltre tremila persone abbiano acquistato interi album su cassetta. Il primo dato è perfettamente spiegabile. Il 300% di aumento delle vendite di cassette single è dovuto alla decisione dei Feeder di pubblicare il brano "Borders" su cassetta; di "Borders" sono state comprate 480 copie delle 604 vendute nel 2012 in tutto il Regno Unito. Apparentemente inspiegabile è invece l'acquisto di 3823 album su cassetta, ma la Official Charts Company per ora si limita a fornire il dato e basta, aggiungendo solo che la cassetta più venduta è stata "She-The best of" di Charles Aznavour. Un cantante sicuramente non più giovane (88 anni) per una tecnologia obsoleta, e utilizzata dal 1965 all'inizio degli anni Duemila. La musicassetta fu immessa sul mercato nel 1963 dalla Philips. In origine era costituita da una certa quantità di nastro magnetico della BASF racchiusa in un guscio protettivo in materiale plastico. La musicassetta si affermò col supporto della Philips denominato Compact Cassette e lanciato sul mercato nello stesso anno (1963). La produzione di massa cominciò nel 1965 ad Hannover in Germania.




Contenuto non disponibile







 In tema di supporti obsoleti, Official Charts Company informa che nel 2012 in UK sono stati venduti 270 album su MiniDisc.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.