Virgin Megastores, presto la chiusura anche in Francia

Virgin Megastores, presto la chiusura anche in Francia

Punto di riferimento parigino per gli appassionati (anche italiani) di musica, il Virgin Megastore ubicato sugli Champs-Élysées di Parigi è destinato inevitabilmente a chiudere: la catena Virgin France, come i concorrenti Fnac (francese) e HMV (inglese), versa in gravi difficoltà finanziarie dopo la transizione del mercato dell'entertainment dal "fisico" al digitale, ed è stata costretta a dichiararsi insolvente. La società transalpina impiega attualmente un migliaio di dipendenti ed è in "rosso" ormai da quattro anni, con debiti stimati in 22 milioni di euro; proprio nella giornata di oggi è in programma un incontro con la rappresentanza sindacale interna per discutere del piano di cassa integrazione.

Virgin France è attualmente controllata all'80 per cento dal gruppo Butler Capital, che nel 2007 aveva rilevato la quota di maggioranza dalla holding mediatica francese Lagardere; quest'ultima, a sua volta, ne aveva acquisito la proprietà nel 2001 dal fondatore Richard Branson.

Il primo Virgin Megastore venne aperto da Branson a Oxford Street, Londra, nel 1976. Diventata una potente catena internazionale leader di mercato nella vendita di dischi in vinile, libri, cd, dvd, videogiochi, articoli di merchandising e di elettronica di consumo, nel tempo la società di retail si è vista tuttavia costretta a ritirare l'insegna da quasi tutti i mercati del mondo: lo stesso Regno Unito (dove venne sostituita temporaneamente da un'altra catena, Zavvi, gestita da alcuni suoi ex manager), gli Stati Uniti (dove il negozio di Times Square a New York ha abbassato definitivamente la saracinesca nel marzo del 2009 e resistono solo due punti vendita presso gli aeroporti JFK di New York e Logan di Boston) e anche l'Italia (dove Virgin Megastores ha operato dal 1991 al 2004, gli ultimi due anni sotto la guida dell'imprenditrice italiana Lauretta Alessi, prima di fallire; fino a quel momento la catena gestiva quattro punti vendita a Milano, Bergamo, Padova e Bologna). Al momento l'insegna Virgin Megastore resta attiva in Francia, Egitto, Giordania, Kuwait, Bahrain, Qatar, Oman e Emirati Arabi Uniti, con una presenza limitata in Germania (Berlino, Dusseldorf e Hanover).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.