Performance by Casio: vi presentiamo altre quattro band della seconda edizione

Ci sarà tempo fino a lunedì 7 gennaio per votare i sedici gruppi selezionati da Rockol per la seconda edizione del concorso "Performance by Casio", iniziativa organizzata da Casio Italia e Rockol che coinvolge alcune delle migliori band della scena indipendente italiana pescate da The Observer, monitor di Rockol.it sulla scena alternative del nostro Paese.

Sulla pagina dedicata al concorso ognuna della sedici band selezionate è presentata ai nostri lettori grazie ad una scheda interattiva completa di note biografiche e di genere, oltre che ad un selezione rappresentativa di video e brani disponibili in streaming. La performance di ciascun gruppo o artista sarà giudicata sia in termini di popolarità che di qualità: la prima dipenderà dalla fan-base che ciascun concorrente saprà schierare, utilizzando le piattaforme social per coinvolgere i propri supporter, mentre la seconda, invece, da una giuria specializzata, che al termine dell’iniziativa (che durerà fino al 7 gennaio 2013) sceglierà i migliori tre tra gli otto che abbiano ottenuto più voti nelle fasi eliminatorie. I tre finalisti riceveranno in premio altrettanti pianoforti digitali Casio e una campagna banner sul sito Rockol.it. Per votare non dovrete fare altro che andare sulla pagina di Performance by Casio, sfogliare i sedici artisti e scegliere quello/i a cui dare la vostra preferenza cliccando sul bottone Mi piace.

A partire dallo scorso 10 dicembre vi stiamo segnalando le band (quattro per articolo) coinvolte nel concorso; nello specifico oggi è il turno dei Cyborgs, misterioso duo originario di Roma formato da 0 e 1 (come i simboli del codice binario, che rappresenterebbe l’inizio e la fine dell’uomo) e con all’attivo un album d’esordio omonimo uscito nel 2011 per l’emergente etichetta indipendente INRI di Torino (il disco vede la produzione di Cyborgs e Mr. Bug). Esponenti dell’elettrofunkblues, sostenitori del motto “Salvati la faccia finché sei in tempo, e muovi il culo perché se non balli non c’è futuro...”, i Cyborgs sono un duo tutto da scoprire...

I Criminal Jokers, pisani, nati sotto il segno degli Zen Circus ai quali somigliano molto (non poteva andargli meglio…), e con alle spalle due album: "This was supposed to be the future” uscito nel 2011 e il recente “Bestie”, lavoro - il primo in italiano per la band - che vede la partecipazione di Mirko Maddaleno (Baby Blue), Nada, Wassilij, Kropoktin (King of the Opera) e Matteo Dainese (Il Cane). I Criminal Jokers, formati con Motta anche da Francesco Pellegrini alla chitarra, Alice Motta alle tastiere, violoncello e cori e Simone Bettin al basso, in quest’ultimo anno, oltre ad aver girato l’Italia dividendo i palchi con Nada e Il Pan Del Diavolo, hanno acquisito sempre più consapevolezza in quello che sanno fare: musica di qualità senza compromessi.

I Churchill Outfit sono una band bresciana formatasi a cavallo tra il 2009 e il 2010, composta da Manuel Bonetti (voce, chitarra), Francesco Dioni (batteria, voci), Luca Glissenti (basso, voci), Alessandro Scipioni (tastiere, sintetizzatore, organo) e Marco Zagni (chitarra solista, suoni). Nel febbraio 2011 rilasciano il loro primo lavoro, un EP di quattro pezzi intitolato “In dark times”, edito per l’etichetta Produzioni Dada. Il 2011 vede inoltre i Churchill Outfit occupati nella registrazione del loro primo LP, l’omonimo “The Churchull Outfit” pubblicato a marzo del 2012 e prodotto da Fausto Zanardelli (alias Edipo).

Black Eyed Dog (nome preso dall’omonimo brano di Nick Drake) è il progetto musicale di Fabio Parrinello, cantautore e polistrumentista veresino con la passione per la chitarra che nel 2007 debutta discograficamente con lo pseudonimo di cui sopra e con l’album “Love is a dog from hell”, chiaro riferimento alla raccolta di poesie del ’77 di Charles Bukowski. Nell’inverno del 2009 pubblica la sua seconda prova in studio "Rhaianuledada (Songs To Sissy)”, nuovo album che come il precedente richiama a sonorità acustiche, folk malinconiche, intime ed intese. Il 2012 è l’anno per Parrinello di dare una svolta musicale al suo progetto: appoggiandosi ad ottimi compagni di viaggio come Anna Balestrieri (voce, chitarra, cigar box e piano) e Alessandro Falzone (batteria, chitarre, percussioni), i Black Eyed Dog diventano un terzetto affiatato, grazie anche ad un’intesa artistica già rodata in tour, e pubblicano il terzo capitolo nella storia del cane dagli occhi neri, “Too many late nights”.

Sono previsti premi firmati Casio non solo per gli artisti ma per tutti coloro che supporteranno la propria band favorita: qualsiasi utente, registrandosi in pochi secondi, avrà l’occasione di essere sorteggiato per la vincita di tastiere e orologi Casio. Sarà cruciale, per avere diritto al premio in caso di estrazione, avere condiviso sulla propria bacheca Facebook il badge di supporto dell’artista/gruppo votato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.