Star 'più benefica' del 2012, vince Taylor Swift

Star 'più benefica' del 2012, vince Taylor Swift

Taylor Swift è la star "più benefica" del 2012. A definirla tale, più esattamente "Most Charitable Star of 2012", è DoSomething.org; l'organizzazione ha tenuto conto della donazione di ben 4 milioni di dollari che la popolare cantante pop-country ha fatto alla Country Hall of Fame Museum e anche dell'Hope Award, una onorificenza benefica del Robert F. Kennedy Center che Taylor è stata la più giovane ad aver mai ricevuto. La Top 10 di DoSomething.org è colma di nomi musicali, che quindi si confermano più generosi rispetto ad altri personaggi dello showbiz; cantanti infatti si ritrovano, oltre alla prima posizione, ai numeri 2, 4, 5, 7 e 9. Nello specifico: Taylor Swift prima, Miley Cyrus seconda, Lady Gaga quarta, Justin Bieber quinto, Pink settima e Selena Gomez nona. Curiosamente dall'elenco manca Rihanna, ma il suo notevole contributo (1.750.000 dollari) ad un ospedale delle Barbados è probabilmente arrivato troppo tardi per essere conteggiato. Altri personaggi non musicali della Top 20 di chi fa del bene: Channing Tatum ("Sexiest Man Alive 2012" per la rivista "People") al numero 3, lo sportivo LeBron James all'8, l'attrice Sofia Vergara al 19. DoSomething è una organizzazione USA che si rivolge agli under-25 anche concedendo piccole somme di denaro.




Contenuto non disponibile







Taylor, fotografata il 31 dicembre in Times Square a New York in atteggiamento romantico col fidanzato Harry Styles degli One Direction, ha recentemente ricevuto una nomination all'edizione 2013 dei Golden Globes. La cantante è in lizza con "Safe & Sound" dal film "The hunger games".  I premi saranno assegnati nel corso di una cerimonia che si svolgerà il prossimo 13 gennaio.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.