BMG, la musica via telefono passa anche per Vitaminic

BMG, la musica via telefono passa anche per Vitaminic
Vitaminic trasporta la musica di BMG sui telefoni fissi e cellulari d'Europa. Si comincia con il gestore mobile olandese Dutchtone (1,2 milioni di abbonati), e poi la Web company torinese – una delle poche realtà indipendenti della scena internazionale ad investire nel settore della musica digitale, in questo momento – proseguirà distribuendo spezzoni di canzoni di proprietà della major del gruppo Bertelsmann ad operatori di telefonia fissa e mobile di tutto il continente (dove la società italiana è presente con 9 filiali).
Il catalogo fornito su licenza esclusiva a Dutchtone per servizi di dedica e ascolto che abbinano messaggi vocali personalizzati a sample (di durata limitata) di brani musicali comprende repertorio di artisti popolarissimi come Eros Ramazzotti, Whitney Houston, Dido, Christina Aguilera, Santana (dal fortunatissimo “Supernatural”) Elvis Presley e Kylie Minogue (non gli ultimi hit, però, che sono di proprietà della EMI). I portavoce di BMG hanno spiegato di aver scelto Vitaminic come canale di distribuzione sul “wireless” in considerazione del know how, della competenza specifica e dell'organizzazione internazionale di cui la società torinese dispone.
In Italia, dove Bertelsmann è attiva anche in prima persona nel business di musica e telefonini tramite la joint venture TJ Net, gli accordi con Vitaminic potranno diventare operativi solo a partire dal 1° gennaio 2003 a causa di preesistenti vincoli contrattuali (senza intralciare i programmi di sviluppo e le aree di competenza della stessa TJ Net: che opera come canale musicale wireless a 360 gradi, come ha spiegato a Rockol l'amministratore delegato Paolo Roatta).
Dal canto suo, Vitaminic mostra grande fiducia nello sviluppo dei servizi musicali a pagamento distribuiti attraverso le reti di telefonia cellulare: “Secondo recenti ricerche di mercato, nel 2002, i consumatori europei spenderanno più per i contenuti a pagamento veicolati sui telefoni cellulari (quali, ad esempio, le suonerie, i loghi, i servizi ad abbonamento, le notizie finanziarie e la musica) che attraverso i personal computer” dice Adriano Marconetto, presidente di Vitaminic SpA e responsabile delle Industry Relations. E proprio su questa strada, che privilegia la fornitura di servizi e contenuti ad operatori professionali (come appunto sono le aziende di telecomunicazione) rispetto alla vendita diretta al pubblico - settore nel quale Vitaminic si scontra da sempre con i vincoli imposti dalle major e che rappresenta attualmente non più del 9 % del suo giro d'affari – la società torinese sta orientando attualmente il suo modello di sviluppo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.