Musical, Sal Da Vinci sarà Renato Carosone

Musical, Sal Da Vinci sarà Renato Carosone

Il cantante napoletano (ma nato a New York) Sal Da Vinci interpreterà il concittadino Renato Carosone in un musical scritto dal giornalista partenopeo Federico Vacalebre, il cui debutto è atteso per la stagione teatrale 2013-2014. Lo spettacolo, di cui è stato dato annuncio in queste ore al Festival internazionale Capri, Hollywood, proporrà anche duetti virtuali tra i due interpreti sfruttando la tecnologia 3d.

Carosone, nato a Napoli nel 1920, è morto a Roma il 20 maggio del 2001; inventore di un genere musicale che rielaborava il jazz e lo swing in chiave melodica e ironica (grazie anche al fondamentale apporto del batterista Gegè Di Giacomo), ha firmato con il paroliere Nicola Salerno in arte Nisa grandi successi come "Maruzzella", "Torero", "Caravan Petrol", "O’ sarracino", "Pigliate ‘na pastiglia" e "Tu vuo’ fa’ l’americano" (quest'ultima rielaborata e riportata ai vertici delle classifiche internazionali nel 2010 dal duo house australiano Yolanda Be Cool con il titolo di "We no speak Americano"). Ritiratosi dall'attività al culmine del successo, nel 1960, era tornato sulle scene nell'agosto del 1975 alla Bussola di Sergio Bernardini. La sua ultima esibizione dal vivo risale al 1998, a Napoli, la sera di Capodanno; due anni prima aveva ricevuto a Sanremo il Premio Tenco.

Figlio di Mario Sorrentino (tra i più illustri interpreti di canzoni napoletane), attore e cantante, Da Vinci ha inciso due album per la Ricordi (nel 1993) e uno per la EMI (nel 1998) prima di dedicarsi al musical ("C'era una volta...Scugnizzi" di Claudio Mattone) e al teatro. Entrato a far parte della GGD Productions di Gigi D'Alessio, nel 2009 ha partecipato al Festival di Sanremo con il brano "Non riesco a farti innamorare".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.