Addio a Marva Whitney, 'soul sister' di James Brown

Addio a Marva Whitney, 'soul sister' di James Brown

Marva Whitney, la diva della black music che James Brown battezzò "soul sister" è morta la scorsa notte all'età di 68 anni: benché al momento non siano state rese note in via ufficiale le cause della scomparsa, alcune fonti al momento non confermate parlano di complicazioni di una polmonite, fatali per un fisico già debilitato da un infarto che lo colpì nel 2009 durante una tournée in Australia.

Già dalla fine degli anni Sessanta accanto al padrino del soul, specie durante le tournée in supporto alle truppe di stanza in Vietnam, la Whitney divenne dal '67 elemento in pianta stabile della James Brown Revue: il suo debutto da solista risale al 1969, grazie alla King, etichetta controllata da Brown stesso. Tra i suoi maggiori successi - tutti ampiamente saccheggiati dai cacciatori di sample del panorama di hip hop a stelle e strisce - si possono ricordare "It’s my thing (You can’t tell me who to sock it to)", rilettura di un brano in origine inserito nel repertorio degli Isley Brothers, "Things got to get better (Get together)" e "Unwind yourself". Domani, il 25 dicembre, ricorrerà il sesto anniversario della scomparsa di James Brown, spentosi il giorno di Natale del 2006.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.