Whitney Houston sfoga la sua rabbia verso i media nel nuovo singolo

Whitney Houston sfoga la sua rabbia verso i media nel nuovo singolo
Secondo il programma tv americano “Fox 411”, Whitney Houston nel suo nuovo singolo "Whatcha lookin' at" farebbe dei riferimenti piuttosto velenosi ad una non meglio specificata radio di New York. La Houston, in generale, nel pezzo si è voluta sfogare accusando tutti quei media che hanno ampiamente pubblicizzato la sua turbolenta vita privata: l’anonima stazione radio sarebbe in cima alla lista, perchè per prima avrebbe dato enfasi a quest’aspetto della sua vita privata.
”Fox 411” riferisce inoltre che la Houston avrebbe messo su qualche chilo, migliorando quindi il look scheletrico che in molti avevano notato durante il concerto del trentennale di Michael Jackson (vedi news).
Il nuovo album della Houston (vedi news), prodotto tra gli altri anche da Wyclef Jean, Dallas Austin e Babyface, è previsto in uscita il 17 settembre.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.