Nick Mason (Pink Floyd) salva il negozio della sua prima batteria

Nick Mason (Pink Floyd) salva il negozio della sua prima batteria

Nel giugno 2006 Nick Mason affermò che avrebbe provato a far riconciliare David Gilmour e Roger Waters per mettere assieme nuovamente i Pink Floyd dopo l’estemporanea reunion dell'anno prima all’Hyde Park di Londra. La cosa non gli è riuscita molto, a quanto pare. In compenso il batterista è riuscito a salvare da morte annunciata il negozio presso il quale comprò la sua prima batteria. Si tratta di Foote's di Londra, negozio di strumenti musicali fondato nel 1920 nella zona centrale, un tempo malfamata e oggi quasi non più, di Soho. "Che delusione, quando ho sentito che Foote's stava per chiudere", ha affermato Nicholas Berkeley Mason, 68 anni. "Uno dei miei ricordi più belli di quando ero un giovane batterista in erba era appunto quello del negozio, in Denman Street. La mia primissima batteria la comprai proprio lì, per 7 sterline e 50". Intervenuto con una somma non resa nota, Mason ha specificato: "Credo che cercherò di non mettere troppo il becco nei loro affari. E comunque non penso proprio che mi vedrete dietro al bancone".
Foote's riaprirà presso una nuova sede, al 41 di Store Street tra Soho e Bloomsbury.




Contenuto non disponibile








Poche settimane fa Mason ha ricevuto il dottorato onorario in Lettere come riconoscimento del suo contributo al mondo della musica nel corso di mezzo secolo di lavoro. Ad assegnarglielo è stato l'ex Regent Street Polytechnic, ora diventato University of Westminster,
dove il musicista studiò architettura nel 1962 e dove conobbe Roger Waters e Richard Wright.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.