Will Smith denuncia un suo ex impiegato

Will Smith denuncia un suo ex impiegato
Will Smith e sua moglie, l’attrice Jada Pinkett, hanno richiesto un ordine restrittivo nei confronti di un loro ex dipendente. L’uomo, Mike Cooley, 66 anni di Thousand Oaks, California, fino al 2001 custode di villa Smith, avrebbe minacciato più volte la coppia perchè “arrabbiato per il suo licenziamento”, come si legge nella richiesta presentata al tribunale di Los Angeles. Oltre al signor Cooley, anche la sua signora sarebbe coinvolta in questa vicenda (che pare includa un “tentativo d’estorsione di denaro”), essendo stata licenziata anch'essa dal suo impiego di baby sitter. La coppia, oltre a minacciare di spifferare ai giornali molti particolari della vita privata dei Smith, avrebbe anche ripetutamente tentato d’avvicinare i bambini e minacciato di far loro del male. Smith ha richiesto alla corte che i Cooley stiano lontani dalla sua famiglia, dalla loro casa e dai posti che i bambini sono soliti frequentare.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.