E' morto Gene Kan, il cervello di Gnutella

Aveva soltanto 25 anni Gene Kan, l'ambasciatore e divulgatore di Gnutella che, come il Shawn Fanning di Napster, aveva contribuito a stravolgere le regole codificate del consumo musicale operando dalla sua postazione universitaria appartata e lontana dai riflettori
Kan non ha inventato Gnutella, uno dei primi e più popolari programmi tra quelli che consentono lo scambio gratuito e “alla pari” di file audio non autorizzati (a svilupparlo fu Justin Frankel, un dipendente di America Online), ma insieme ad alcuni amici ne era stato il più attivo promotore all'interno della comunità Web, trascrivendone i codici per il sistema operativo Unix e creando un portale destinato a fornire informazioni e a risolvere i problemi tecnici incontrati dagli utenti.
Era apprezzato anche negli ambienti ufficiali per le sue intuizioni e competenze tecniche: tanto che la Sun Microsystems lo aveva ingaggiato come collaboratore dopo avere acquistato InfraSearch, un motore di ricerca basato sul principio del file sharing che Kan aveva concepito insieme ai suoi collaboratori abituali. Il gigante del software ha voluto omaggiarne la figura con un comunicato diramato lunedì (8 luglio): “Gene – recita il testo di commiato - ha contribuito molto all'industria, specificamente nel territorio del peer-to-peer, portando nuove idee alla nostra organizzazione e spingendoci a sviluppare il nostro pensiero”.
Kan si era laureato in ingegneria elettronica e scienza computeristica a Berkeley, Università della California, nel 1997; le cronache lo descrivono anche come un ragazzo “all American”, amante delle auto sportive e della velocità. La morte lo ha colto mentre era al lavoro su nuovi progetti, inclusa una nuova tecnologia per lo streaming di file MP3 e un nuovo sistema di distribuzione di contenuti on-line basato sulle tecnologie “peer-to-peer”
. Gene Kan si è tolto la vita con un colpo di pistola alla testa: il gesto estremo sarebbe da mettere in relazione con la depressione che lo affliggeva da tempo.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.