Censimento in UK: l'heavy metal è una "religione" più diffusa di Scientology

Stando a quanto riportato dal Guardian, più di 6.000 cittadini in Inghilterra e Galles hanno dichiarato che sono credenti e praticanti della religione dell'heavy metal durante il recente censimento che si è tenuto nel Regno Unito.
E' un risultato interessante e i seguaci dell'heavy metal sono risultati, ufficialmente, più numerosi di quelli del satanismo (solo 1.893 adepti certificati); solo 2.418 cittadini hanno dichiarato di essere seguaci di Scientology e 650 del credo New Age. Ben 14 milioni si sono dichiarati senza alcuna fede religiosa, mentre la parte del leone la fanno of Cristianesimo, Islam, Induismo, Sikh, Ebraismo, Buddismo e... i Cavalieri Jedi (!!!).

Il successo dell'heavy metal è da ricondurre a una campagna lanciata circa tre anni fa da Metal Hammer, che invitava i metallari inglesi a dichiarare la loro fede metallica al prossimo censimento. L'iniziativa aveva come sponsor e testimonial Biff Byford, cantante dei Saxon.



Contenuto non disponibile

 

Music Biz Cafe, parla Ghemon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.