Usa, progetto di legge per promuovere l'export delle etichette indipendenti

Usa, progetto di legge per promuovere l'export delle etichette indipendenti

Il deputato democratico Jerrold Nadler dello stato di New York, già promotore della nuova normativa (in corso di approvazione) che riguarda la regolamentazione delle radio via satellite e via cavo, ha firmato un progetto di legge finalizzato a promuovere le esportazioni e la promozione all'estero delle piccole etichette indipendenti, intendendo per tali quelle il cui fatturato non supera i 50 milioni di dollari all'anno e la cui quota di mercato è inferiore all'uno per cento.

Il Making United States Independents Competitive (MUSIC) Act, in particolare, dovrebbe favorirne la partecipazione alle fiere commerciali di settore che si svolgono in tutto il mondo per prendere contatto con distributori, rivenditori e pubblico locale. "Questo progetto", ha spiegato Nadler, "aiuterebbe le esportazioni statunitensi in un'industria altamente concorrenziale e in cui il talento non può essere dato in outsourcing". Secondo il testo di legge da lui redatto, il Ministero del Commercio statunitense dovrebbe stanziare un fondo di un milione di dollari all'anno tra il 2013 e il 2017 cui attingere per coprire almeno in parte i costi di ammissione alle fiere e le spese legate al trasporto, alla costruzione degli stand e alla permanenza all'estero per tutta la durata delle manifestazioni. Vi avrebbero accesso le società che, oltre a possedere i requisiti succitati, non risultano essere di proprietà di una corporation, partnership o altra associazione che nel precedente anno fiscale ha registrato ricavi totali superiori a sua volta ai 50 milioni di dollari.

L'iniziativa di Nadler ha già incassato il sostegno di Rich Bengloff, presidente della American Association of Independent Music (A2IM), secondo cui "questo programma non solo rafforzerà le esportazioni delle etichette indipendenti ma avrà anche effetti positivi su tutta l'economia statunitense migliorando la nostra bilancia commerciale", e quello di Daryl P. Friedman, responsabile delle relazioni industriali e dell'avvocatura della Recording Academy. Da ricordare che già lo scorso mese di agosto la A2IM aveva ottenuto dall'International Trade Administration del Ministero del Commercio un sussidio di 284 mila dollari a sostegno delle sue missioni commerciali, mentre lo scorso anno aveva incassato 200 mila dollari dalla Federal Small Business Administration e dagli stati di New York e del Tennessee. I fondi stanziati dalle autorità federali e statali hanno permesso ai suoi membri di organizzare lo scorso mese di settembre una missione in Asia durante la quale le etichette hanno incontrato potenziali partner commerciali a Hong Kong, Seul e Shanghai, e finanzieranno in gennaio la loro spedizione al Midem di Cannes.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.